Superbike, Marco Melandri

Superbike Jerez, Vai Marco Melandri da oggi si riparte!

Marco Melandri oggi alle 10:30 torna in pista nel Mondiale con la Ducati Barni. Sfida improba "ma ho buone sensazioni e Jerez mi è sempre stata amica"

31 luglio 2020 - 7:52

La Superbike in Australia aveva offerto uno spettacolo meraviglioso. Tanti protagonisti, pronostico incerto e colpi di scena: un bellissimo spot per il Mondiale 2020. Nessuno avrebbe potuto immaginare che, dopo un imprevisto stop di cinque mesi, la ripartenza di Jerez ci avrebbe offerto anche qualcosa in più: il ritorno di Marco Melandri! A quasi 38 anni (li compirà il 10 agosto) e nove mesi dopo aver disputato in Qatar quella che doveva essere la sua ultima gara, l’ex iridato della 250GP stamane alle 10:30 accenderà il motore della Ducati Panigale V4 R del team Barni per le prime prove del round spagnolo. La formazione bergamasca aveva dovuto saltare Phillip Island per l’indisponibilità di Leon Camier, infortunato di lunga degenza. Adesso si ritrova sotto i riflettori: da niente a tutto… Qui gli orari delle dirette TV.

Salto nel buio?

Marco Melandri ha accettato una sfida da far tremare i polsi: sfidare Jonathan Rea, Scott Redding e tutti gli altri senza quasi mai aver provato la Ducati V4 R. Mentre gli avversari hanno già una gara alle spalle e tantissimi test effettuati fra lo scorso inverno e le ultime tappe di Misano e Montmelò, MM33 ha all’attivo solo una fugace sgambata sul piccolo tracciato di Cremona. Neanche una giornata intera, più o meno un paio d’ore, in mezzo agli amatori. Ma Marco non è stupido, se ha accettato questa sfida significa che ritiene di poter dire la sua. E magari allungare la sua lunghissima carriera anche nel 2021. “Per adesso sto pensando unicamente alle prossime tre gare, niente di più” glissa Melandri. “A Cremona ho avuto buone sensazioni, ma non avevo il riferimento di altri piloti del Mondiale. Solo dopo questa prima giornata potrò farmi un’idea della situazione.” 

Jerez pista amica

Nel 2019, con la Yamaha GRT, in Andalusia ha disputato una delle migliori gare dell’anno, finendo sul podio (terzo posto) nelle due gare lunghe. “Jerez è sempre stata amica, moto e squadra sono completamente nuovi per me e dovremo fare i conti con un caldo asfissiante. Saranno condizioni molto difficili. Ho una piccola fortuna, anzi due: sono in forma fisica perfetta, meglio di prima. Inoltre anche gli altri sono fermi da tanto tempo, anche se nelle scorse settimane si sono rimessi in forma nei test. So già che all’inizio mi mancheranno i chilometri che hanno fatto gli altri.” Ma che importa: Marco Melandri è tornato per togliersi lo sfizio di guidare la Ducati V4 R, cancellando l’amarezza di fine 2018, quando la Ducati lo aveva messo alla porta per far posto ad Alvaro Bautista. Marco è tornato per divertirsi. E allora divertiamoci!

Foto: Instagram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

portimao superbike sky sport

Superbike, il round di Portimão in TV: diretta Sky Sport e orari TV8

Superbike, Jonathan Rea

Superbike: Jonathan Rea troppe falle, così la rimonta è impossibile

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista ha perso la bussola Honda “A Portimao sarà peggio”