Superbike, Melbourne

Superbike: Incendi in Australia, quali ripercussioni a Phillip Island?

Il Mondiale fra poco più di un mese approda a Phillip Island: nella vicina Melbourne, causa gli incendi, la situazione è al momento molto difficile

14 gennaio 2020 - 12:44

Fra poco più di un mese la Superbike volerà in Australia per l’apertura del Mondiale 2020. Ci saranno ripercussioni a causa dei vastissimi incendi che da parecchio tempo imperversano nel Nuovo Galles del Sud e nel Victoria, lo stato dove si trova Phillip Island?

MELBOURNE NELLA CAPPA

In queste ore a Melbourne, capitale del Victoria distante circa 140 chilometri dal circuito, la situazione è estremamente critica. “In questo momento stiamo respirando l’aria più inquinata di qualsiasi città del Mondo” si legge nei report dei media locali. La foto che mostriamo in apertura, scattata oggi, è assai esplicativa della situazione. L’Australia, e Melbourne in particolare, erano famosi per i cieli tersi e l’orizzonte luminoso. Piloti e team cominceranno le attività il 24-25 febbraio, con gli ultimi test invernali, nel week end successivo le tre gare di debutto. Manca ancora tanto, ma gli esperti prevedono che gli incendi (una gran parte ancora fuori controllo) dureranno ancora per mesi.

PHILLIP ISLAND, VA UN PO’ MEGLIO

Dall’isoletta che ospita il tracciato ci aggiorna Rosa Scarlato, titolare del ristorante Pino’s, abituale ritrovo di piloti e team. “Qui siamo abbastanza distanti dalle zone più colpite (5-600 chilometri, ndr), non abbiamo avuto effetti tangibili ma siamo tutti molto preoccupati, è una situazione veramente triste” dice Rosa. “Speriamo che la situazione si risolva, possiamo solo pregare il buon Dio.

SVENIMENTI AGLI AUSTRALIAN OPEN

In città, a Melbourne, ieri sono cominciati gli Australian Open di tennis, evento che è stato perfino a rischio cancellazione. Le qualificazioni del torneo femminile sono partite, ma come vedete nel video qui sotto, non sono mancati i problemi, perfino svenimenti durante il gioco.

Foto Credit: The Australian

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alvaro Bautista, Superbike

Superbike: Il dubbio di Alvaro Bautista, la Honda ha troppa potenza?

Jonathan Rea

Superbike: “Kawasaki vuole tenersi Jonathan Rea, lui vuole restare”

Superbike

Superbike: “Correre il Mondiale a porte chiuse per noi è insostenibile”