Superbike, Eugene Laverty

Superbike: Eugene Laverty incredulo, c’è la BMW ma manca il team!

Clamoroso a Barcellona: Eugene Laverty è in circuito ma il team RC non si è presentato nonostante la BMW sia stata regolarmente consegnata. Mistero fitto

31 marzo 2021 - 10:41

La Superbike 2021 ci offre il primo “caso”: Eugene Laverty è arrivato regolarmente a Barcellona, dove fino a domani ci sono i test di gruppo, ma non c’è traccia del team RC che avrebbe dovuto mettere in pista la sua BMW. La moto, perfettamente assemblata in Gran Bretagna da Shan Muir Racing (gestore tecnico delle BMW ufficiali), è stata portata in circuito come da accordi fra il costruttore tedesco e la squadra italiana. Ma, incredibilmente, nessuno si è presentata a ritirarla.

Eugene Laverty ignaro 

Il team RC è una della due formazioni satellite BMW 2021, l’altra è la tedesca Bonovo, che gestisce Jonas Folger ed ha già fatto rodaggio a Jerez la settimana scorsa. L’ex MotoGP ha girato insieme agli ufficiali Tom Sykes e Michael van der Mark. La BMW aveva detto che Eugene Laverty con il team RC avrebbe cominciato il lavoro a Barcellona. Ma non è così. Immaginate lo sconcerto dei responsabili del colosso di Monaco, e soprattutto del pilota irlandese. Che a questo punto non sa a quale santo votarsi:  a questo punto è difficile immaginare che possa correre il campionato 2021.

Mistero fitto

RC sono le iniziali di Roberto Colombo, l’uomo d’affari che già nel 2019 aveva messo piede nell’ambiente Superbike con l’idea di collaborare con Lucio Pedercini. Nei programmi c’era l’allestimento di un top team e anche la costruzione di un mega reparto corse da 2500 metri quadrati. Ma poi tutto l’affare era sfumato. Mesi fa Colombo si era riaffacciato come partner di Andrea Quadranti, titolare di una formazione che per anni ha gestito le MV Agusta in Supersport. Poi era spuntata  la trattativa con BMW e il varo di una formazione che con l’ingaggio di Eugene Laverty dichiarava di avere propositi ambiziosi.

Che ne pensano i tedeschi?

Chissà quale tipo di accordi erano intercorsi fra BMW e Roberto Colombo: conoscendo la puntigliosità dei tedeschi, è difficile pensare che non abbiano avuto le garanzie necessarie. Anche perchè Laverty, pur scaricato dal team ufficiale,  nei piani tecnici avrebbe dovuto dare consistente aiuto allo sviluppo della nuova e attesissima BMW M1000RR. Il destino sportivo di Eugene, a questo punto, è da chiarire. In attesa che il Team RC faccia conoscere la sua versione.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Garrett Gerloff

Superbike, Yamaha arrabbiata con Gerloff: “Difficile da capire”

valentin debise supersport

Supersport, Caricasulo e GMT94 Yamaha si separano. A Most c’è Debise

Superbike Lowes

Superbike, UFFICIALE: Alex Lowes rinnova con Kawasaki