Superbike

Superbike Argentina: Redding ci prova ma Toprak vince allo sprint

Scott Redding ci prova fino all'ultimo ma Toprak Razgtalioglu resiste allo sprint, per soli 46 millesimi. Rea piegato, terzo posto. Fantastico quarto Axel Bassani, miglior privato

17 ottobre 2021 - 17:21

Fantastico duello fra Ducati e Yamaha nella gara sprint in Argentina. All’ultimo dei dieci giri Scott Redding si è infilato all’interno di Toprak Razgtalioglu ma ha allargato la traiettoria spalancando la porta alla risposta dell’avversario. Il ducatista ci ha provato fino all’ultimo ma il turco ha resistito allo sprint, per appena 46 millesimi. Terzo posto per un Jonathan Rea ormai piegato: la Kawasaki non è all’altezza delle due Superbike più veloci. Invece continua a brillare Axel Bassani: quarto posto per il 21enne veneto, di gran lunga il migliore dei piloti privati.

Toprak, mondiale rimando

Nonostante la 13° vittoria di questa trionfale stagione, la 18° in carriera, Toprak dovrà aspettare il mese prossimo in Indonesia per dare via alla festa mondiale. Jonathan Rea scende a -35 punti, quindi comunque vada  gara 2 (ore 20 italiane) il campionato resterà in vita. Si fa per dire, ovviamente, perchè ormai la Ducati è fuori gioco, mentre la Kawasaki non ha il potenziale per reggere il confronto. Vedere Jonathan Rea perdere vistosamente terreno in rettilineo rispetto a Ducati e Yamaha fa quasi tenerezza. “Abbiamo tanto lavoro da fare” ha detto il sei volte iridato in parco chiuso. Probabilmente allude al 2022, più che alle quattro corse che restano.

Axel Bassani è una realtà 

Al primo anno di mondiale, con la Panigale di una piccola squadra come Motocorsa, Axel Bassani sta strabiliando. Finendo in coda ai tre mattatori, ha dato sonoramente paga a fior di piloti ufficiali come Van der Mark, Locatelli e Gerloff. Con la stessa Ducati, ma ufficiale, Michael Rinaldi ha preso cinque secondi da Bassani, dovendo accontentarsi dell’ottava posizione. Nel 2022 Bassani resterà con Motocorsa, speriamo che Ducati gli fornisca il massimo appoggio tecnico.

Alle 20 la sfida finale

Il programma del round Argentina si chiude alle 20 (ora italiana) con gara 2: 21 giri da percorrere, qui la cronaca e i risultati di gara 1 disputata sabato.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Garrett Gerloff

Superbike, Ben Spies: “A Garrett Gerloff serve un Kenan Sofuoglu”

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: la nuova grafica del 54 + 1

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: le prime richieste per Ducati