Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: le prime richieste per Ducati

Alvaro Bautista soddisfatto dopo il test Superbike con la Ducati V4R. Prime richieste per migliorare il feeling con la gomma soft della Pirelli.

1 dicembre 2021 - 17:46

Alvaro Bautista ha chiuso il suo primo test invernale con la Ducati a Jerez e chiude qui la sua stagione Superbike. Non sarà in pista a metà dicembre con gli altri colleghi e va in vacanza con il sorriso sulle labbra. Ha lasciato la Honda CBR 1000RR-R Fireblade in Indonesia ed è volato in patria per mettersi in sella alla Panigale V4R a distanza di due anni. Non ha trovato una moto molto diversa rispetto al 2019, ma sicuramente migliorata in diverse aree.

Primi riscontri positivi

Fino al 31 dicembre non può lasciare dichiarazioni in quanto ancora pilota HRC. Ma in Ducati assicurano che Alvaro Bautista era molto soddisfatto dopo il test a porte chiuse. Marco Zambenedetti, coordinatore tecnico del team Aruba.it Racing Ducati, sottolinea l’importanza di questa uscita. “E’ stato importante per ottenere il suo primo feedback e sfruttare tutto l’inverno per dare ad Alvaro le prime risposte su tutto quello che ci ha chiesto. Dopo due anni alla Honda deve ritrovare le sue abitudini precedenti – ha spiegato al sito ufficiale WorldSBK -. Ci ha chiesto di fare alcune cose, quindi avremo molto lavoro da fare quest’inverno, ma i primi riscontri sono positivi“.

La base del 2019

Legato da un contratto biennale, Bautista dovrà provare a centrare il titolo Superbike, impresa non riuscita a Scott Redding. Soddisfatto dell’evoluzione della moto in questi due anni di assenza, ha dato indicazioni precise sulla strada da seguire per l’evoluzione della Panigale. A Jerez ha testato una moto molto simile a quella utilizzata nella stagione 2019 con cui si è confermato vicecampione. “Le basi della moto rimangono le stesse – ha aggiunto Zambenedetti -. In diverse aree non possiamo migliorare troppo a causa delle restrizioni imposte dai regolamenti. Quest’anno ci siamo concentrati principalmente sull’equilibrio di tutta la moto, soprattutto nella parte posteriore“.

Le prime richieste di Bautista

Il punto di forza di Alvaro Bautista sarà la gomma morbida Pirelli, su questo punto insiste il pilota spagnolo. Bisogna migliorare il feeling con questa mescola. “Negli ultimi due anni è una cosa che lo ha aiutato molto in Honda e vuole provarla anche con la Ducati”. Inutile nascondersi, l’obiettivo finale è il Mondiale Superbike. “Non siamo contenti del risultato finale di questa stagione. Lavoreremo duro durante l’inverno per essere pronti e arrivare dove vogliamo essere“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Loris Baz

Superbike, Loris Baz: “Con BMW non possiamo vincere subito”

Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu

Superbike, nuovi regolamenti 2022: arrivano i Judges of Facts

Axel Bassani Superbike

Superbike, Axel Bassani gira con Marc Marquez a Portimao