Jonathan Rea campione Superbike

Superbike, Jonathan Rea: “Amo le corse, ma potrei anche ritirarmi”

Jonathan Rea potrebbe chiudere la carriera da pilota alla fine del 2022. Il pluricampione Superbike pensa ad un ruolo manageriale in Kawasaki.

11 gennaio 2021 - 22:37

Jonathan Rea ha già scritto la storia della Superbike. Sei titoli consecutivi e punta al settimo nel 2021, dopo aver rinnovato fino al termine del 2022. Sarà il suo ultimo contratto da pilota, probabilmente. Ma sicuramente il suo nome resterà legato al marchio Kawasaki e non potrebbe essere diversamente. Un po’ come la Honda con Marc Marquez e Mick Doohan, Giacomo Agostini con MV Agusta, Carl Fogarty con la Ducati. Il nordirlandese inizia a pensare al futuro: “Non ho bisogno di correre per il resto della mia vita. Sono finanziariamente solido e ho una vita fantastica oltre a correre. Certo, amo ancora guidare, amo le corse, ma potrei anche ritirarmi”.

Dopo la stagione 2021 di Superbike potrebbe appendere il casco al chiodo e vestire i panni manageriali. “Quello che farò dipenderà anche dalle idee di Kawasaki – ammette Jonathan Rea a Speedweek.com -. Parlerò con loro, per sapere se ci sarà un lavoro per me in azienda dopo le gare. Come pilota collaudatore, come ambasciatore, nella gestione del team, qualcosa di diverso dallo stare a casa sul divano“. C’è il desiderio di voler dedicare più tempo alla famiglia, ma non di andare in pensione.

Impossibile mettere in archivio il marchio di Akashi dopo aver scritto insieme la storia della Superbike. “La maggior parte dei miei migliori ricordi sono con la Kawasaki, non mi vedo correre con altri. Tuttavia, dopo il ritiro penso che mi prenderò un anno di ferie, il che mi aiuterà a capire cosa voglio fare in futuro. Potremmo andare in Australia con la famiglia“. Un anno sabbatico prima di progettare una nuova professione. Per adesso è ancora presto pensarci, c’è una stagione alle porte, un’altra sfida contro Scott Redding da vincere. La prossima settimana si ricomincia da Jerez con una due giorni di test. La corsa al settimo Mondiale riparte da qui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Ducati

Superbike, ANTEPRIMA Ecco la Ducati Go Eleven di Chaz Davies (VIDEO)

Superbike, Scott Redding

Scott Redding: “Non ho mai avuto una MotoGP vincente”

ana carrasco

Ana Carrasco, tolte le placche alla schiena. “Tra un mese di nuovo in moto”