Superbike, Alex Lowes

Superbike, Alex Lowes: “Tre contendenti per il titolo 2022”

Alex Lowes punta al riscatto nella stagione Superbike 2022. Da pochi giorni è diventato papà e vede tre favoriti per il prossimo Mondiale.

30 dicembre 2021 - 14:54

Alex Lowes ha completato la sua seconda stagione con il Kawasaki Racing Team in Superbike con cinque podi e l’ottavo posto finale. Non è stata una buona annata per il pilota britannico che ora conta di prendersi una rivincita nel 2022, confidando in un Mondiale privo di infortuni. L’ultimo trionfo risale a gara-2 del GP di Phillip Island 2020. “Mi aspettavo più di un ottavo posto in campionato. Ma se guardi alla situazione quando mi sono infortunato la seconda volta, ero quarto in campionato“.

Cerca di guardare il bicchiere mezzo pieno Alex Lowes, ma nella prossima stagione Superbike sarà vietato sbagliare. La squadra continua a dargli massima fiducia e supporto, l’attenzione è rivolta al 2022. Occhi puntati anche sui rivali: “Per me i contendenti al campionato saranno Bautista, che è tornato in Ducati e penso che la moto e il pacchetto saranno davvero forti. Toprak, che è stato recentemente il campione e ha fiducia – ha dichiarato a Motosan.es -. E Johnny che ci sarà sempre. Per me questi saranno i tre piloti più forti per il 2022 e non vedo l’ora di incontrarli [in pista]”.

Lowes tra presente e futuro

Diventato papà di due gemelle, Indie e Luna, si gode questo straordinario momento in famiglia. “Adesso siamo in quattro. Presentiamo Indie e Luna Lowes nati l’8 dicembre. Le nostre mani e i nostri cuori sono stracolmi“. La priorità in vista mondiale è guarire completamente dal fastidio alla spalla. E migliorare la Kawasaki ZX-10RR. Cambierà il calendario della Superbike: non ci sarà Jerez, resta Indonesia e Most, potrebbe tornare Phillip Island. “Non farei nessun cambiamento, penso che il programma della prossima stagione sia fantastico e abbia piste molto diverse… Il mio obiettivo per il 2022 è essere tra i primi tre del campionato e lottare per il podio ogni fine settimana. È quello che spero ed è quello per cui lotterò nel 2022. Continuerò a lavorare sodo e mi divertirò a stare con il Kawasaki Racing Team”.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Razgatlioglu-MotoGP, l’opinione di Canepa: “Si adatterebbe presto”

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Ducati mi ha cercato, che soddisfazione!”

Superbike Chaz Davies

Superbike, Chaz Davies resta in Ducati: sarà coach del team Aruba