kiefer racing

Dalla Moto2 alla Supersport, la nuova sfida di Kiefer Racing

Kiefer Racing lascia la Moto2 per un'esperienza completamente nuova nel Mondiale Supersport. I piloti sono Lukas Tulovic e Thomas Gradinger.

30 novembre 2019 - 14:48

Due settimane fa l’ultimo Gran Premio del Motomondiale, che ha segnato la fine di un’era per il team Kiefer Racing. Dopo 17 anni infatti la squadra di Rheinland-Pfalz ha detto addio a quel campionato (a seguito della decisione della commissione selezionatrice di non confermare la squadra in Moto2 nel 2020). La struttura tedesca ha affrontato momenti difficili negli ultimi anni, a partire dall’improvvisa scomparsa del boss Stefan Kiefer nell’ottobre 2017 a Sepang, alla vigilia del Gran Premio. Ora il team abbraccia una sfida completamente nuova.

Uno dei due piloti è Lukas Tulovic, che ha seguito la sua squadra lasciando la Moto2. Il diciannovenne di Eberbach, lasciatosi alle spalle una complessa stagione da rookie nella categoria, si prepara a disputare un campionato differente, pur avendo dimestichezza con le 600cc. Il secondo è l’austriaco Thomas Gradinger, che disputerà la terza stagione completa in Supersport. Dai trascorsi nel CEV Moto3 e Moto2, campione IDM Supersport600 2017, il pilota di Sankt Marienkirchen bei Schärding debutta l’anno successivo nel Mondiale. In questo 2019 ha conquistato il suo primo podio.

“Sono grato a Kiefer Racing per aver rinnovato la fiducia in me” ha dichiarato Lukas Tulovic. “In origine avevamo un accordo triennale per continuare in Moto2, poi tutto è cambiato. Poca pausa dopo Valencia, ho iniziato subito il programma invernale di allenamenti. Punto a perdere qualche altro chilo per essere ancora più in forma per questa nuova esperienza. Sulla carta questo campionato è difficile, anche se ho familiarità con le moto da Supersport e questa sembra adattarsi bene al mio stile di guida. Non vedo l’ora di cominciare, avrò anche un compagno di squadra con esperienza in questo campionato. C’è tanto lavoro da fare, ma sono pronto.” 

“Sono contento che una squadra così di peso abbia deciso di puntare su di me” ha aggiunto Thomas Gradinger. “Parlano per loro i due titoli piloti nel Campionato del Mondo. Sono convinto poi che questo team possa fare bene nel Mondiale Supersport, ne hanno tutti i requisiti. Sarebbe bello poi se riuscissimo ad avere successo insieme: metterò a disposizione tutta la mia esperienza accumulata negli ultimi due anni. Sono comunque capitato nell’ambiente giusto per scrollarmi di dosso l’ultima parte di 2019 sottotono.”

“Nel Mondiale Supersport affrontiamo una sfida completamente nuova” ha detto il team principal Jochen Kiefer. “Ci stiamo preparando da tempo e sarà divertente ripartire da questo campionato. Tutti sono molto motivati e con le farfalle nello stomaco da quando sono arrivate le nuove moto. Non vediamo l’ora di cominciare, stavolta di nuovo con due piloti, Lukas e Thomas. Siamo contenti soprattutto che Thomas abbia scelto il nostro progetto: conosce la WorldSSP molto bene e ci sarà di grande aiuto. Ringraziamo anche Dorna e Yamaha.” 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha 2020 solo per Toprak e van der Mark

tommaso marcon

MotoE: Tommaso Marcon e Lukas Tulovic al debutto con Tech3

Scott Redding

Superbike: Scott Redding “Ducati ha tutto per vincere”