MotoGP Losail Prove 2: 1-2 Ducati con Dovizioso e Petrucci, 3° Rins

Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, separati di pochi millesimi, comandano le FP2 davanti ad Alex Rins e Jorge Lorenzo, Honda e Yamaha quasi a mezzo secondo.

16 marzo 2018 - 17:05

Cambiano le condizioni della pista, ma non cambia il nome che troviamo in cima alla classifica in questo secondo turno odierno: è Andrea Dovizioso a stampare ancora una volta il miglior riferimento cronometrico, precedendo di pochissimo il connazionale Danilo Petrucci, il pilota Suzuki Alex Rins e Jorge Lorenzo, più staccate Honda e Yamaha. Altro turno con tempi davvero ravvicinati, visto che ben 14 piloti rientrano in meno di un secondo di ritardo.

Commenta

per primo!

Anche la seconda sessione comincia con Marquez primo, seguito dal compagno di marca Crutchlow, da Dovizioso, Rins e Petrucci. Eccezion fatta per un fuoripista di Aleix Espargaro alla curva 7, senza conseguenze, ed il balzo in avanti di ‘Petrux’ fino alla seconda posizione, la situazione rimane sostanzialmente invariata a lungo, finché non arriva il momento di cercare il tempo: a dieci minuti dalla fie è Rins il primo a scendere sotto il muro di 1:55 portandosi in testa. Poco dopo molti altri piloti seguono il suo esempio, a cominciare da Petrucci, e la classifica subisce notevoli cambiamenti.

Si chiude con una coppia Ducati al comando: Andrea Dovizioso si conferma, staccando di appena 6 millesimi Danilo Petrucci, mentre in terza piazza c’è Alex Rins, che ha preceduto un’altra rossa, quella guidata da Jorge Lorenzo. Quinto è Andrea Iannone, seguito dalle Honda di Marc Marquez, Dani Pedrosa e Cal Crutchlow, mentre chiudono la top ten Valentino Rossi e Johann Zarco. Il miglior rookie in questa sessione è Takaaki Nakagami, 15°, con Franco Morbidelli che è 18° a +1.6 dalla vetta.

MotoGP™ World Championship 2018
Grand Prix of Qatar
Classifica Prove Libere 2

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3: Ecco il team BOÉ Skull Rider Mugen Race

CEV Moto2: Matteo Ferrari correrà con Team LaGlisse

MotoGP, Zarco-Espargarò affilano le armi: “Ci spingeremo a vicenda”