Superbike Imola, Warm Up: Jonathan Rea, sull’umido fa il marziano

Il campione del Mondo scava il solco nei quindici minuti di riscaldamento in vista delle due gare di oggi. Si è girato sull'umido, Ducati in difficoltà

12 maggio 2019 - 9:21

Jonathan Rea è stato il più veloce nel warm up della Superbike a Imola, quindici minuti che sono serviti a poco o niente perchè si è girato su tracciato appena umido. Se, come annuncia il meteo, più tardi si correrà con il bagnato pesante, tutti partiranno al buio. In queste condizioni ibride il vincitore di gara 1 (qui cronaca e risultati) ha fatto il vuoto: 1’58″703, unico pilota a scendere sotto la barriera dei due minuti. Altro che pista di casa Ducati: Imola è la tana di Jonathan Rea.

DUCATI IN DIFFICOLTA’

In questa sessione da prendere molto con le molle, la Ducati è andata in crisi: Alvaro Bautista è soltanto ottavo, a 2″7 da Rea, peggio ancora Chaz Davies undicesimo a oltre tre secondi dalla vetta. Non c’è tanto tempo per escogitare qualcosa, perchè alle 11:00 scatterà la gara sprint, su appena dieci giri. Gara 2 si corre alle 14, sulla distanza canonica di 19 tornate. Il meteo annuncia un drastico peggioramento: per le 11:00 è prevista pioggia leggera, per le 14 un’intensificazione dei fenomeni. Sarà una giornata molto delicata per tutti.

CHE BRAVO DELBIANCO

In queste condizioni le sorprese saranno normalità, infatti nel warm up dominato da Kawasaki (Leon Haslam è secondo) spicca il terzo crono di Alessandro Delbianco, giovane debuttante Honda. La CBR-RR è andata bene anche con Ryuchi Kiyonari, sesto crono. Marco Melandri ha segnato il decimo tempo.

Promozione Motul per chi ha acquistato il biglietto di Imola

Foto: SkySport MotoGP 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike: Due giorni di test del Mondiale a Misano, ingresso a 5€

Superbike: Loris Baz-Yamaha Ten Kate, il debutto nei test a Misano

Superbike: Stefan Bradl si candida per la Honda HRC 2020