Eddi La Marra National Trophy Misano

Una storia bellissima: Eddi La Marra torna al successo a Misano

Eddi La Marra torna al successo nel National Trophy proprio a Misano dove nel 2013 ebbe un grave incidente. Certe volte vincere è come rinascere

31 marzo 2019 - 17:00

Il motociclismo, sport duro e a volte impietoso, regala anche storie bellissime. Come quella di Eddi La Marra che torna al successo sullo stesso tracciato di Misano dove sei anni prima aveva rischiato di morire. Il pilota laziale ha trionfato nell’apertura del National Trophy che nelle intenzioni dovrebbe essere un campionato di amatori, invece sta diventando una sorta di Superbike-bis nazionale. In una finale emozionante è riuscito a precedere Fabrizio Perotti, partito in pole, e Michel Fabrizio, ex ufficiale Ducati nel Mondiale Superbike. Per Eddi questo successo è  la fine di un incubo. Una resurrezione sportiva, ma soprattutto umana. Ci sono sfide che valgono più di un titolo iridato…

La grande paura

Il 27 agosto 2013 Eddi La Marra aveva 23 anni e un grande avvenire davanti. Si stava giocando l’Europeo Superstock e il tricolore Superbike ma soprattutto stava diventando il pupillo di Ducati Corse, che di lì a poco lo avrebbe lanciato nel Mondiale. Quel giorno Eddi stava provando proprio la Ducati Panigale del reparto corse, per preparare il suo debutto in top class. Ma intorno alle 10 del mattino perse il controllo, sbattendo violentemente la testa sull’asfalto. Attimi di terrore. Venne trasferito al Bufalini di Cesena in elicottero, dove giorni dopo subì un delicato intervento alla testa. Rimase parecchio tempo in pericolo di vita. Il mese successivo venne consacrato campione d’Italia Superbike mentre era ancora ricoverato: gli avversari avevano cercato inutilmente di strappargli il primato, mentre lui era adagiato sul suo lettino d’ospedale.

Sofferenza

Due mesi prima, sullo stesso tracciato di Misano, Eddi aveva visto infrangersi contro una barriera il sogno della fidanzata Alessia Polita. Era una pilotessa di grande talento, che se la giocava coi maschi senza timore reverenziale. Da quel momento ha perso l’uso delle gambe. Il recupero di La Marra è stato lunghissimo, praticamente un calvario. A causa della complessità dell’intervento, ci sono voluti anni per convincere i medici a rilasciare una nuova idoneità per correre. Eddi, diventato autista di camion, si è riaffacciato alla pista solo a fine 2016. Ma la stoffa c’è ancora, eccome. La passata stagione, sempre con la Ducati, aveva sfiorato varie volte il colpaccio. Adesso c’è riuscito. Vincere è come rinascere.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

misano classic weekend

Misano Classic Weekend, oltre 10.000 presenze e pura passione

edgar pons campione cev moto2

CEV, Albacete: Edgar Pons Campione Moto2, in Moto3 Alcoba… quasi

misano classic weekend endurance

Misano Classic Weekend 2019, moto intramontabili protagoniste in pista