Troy Bayliss

ASBK Phillip Island: Troy Bayliss subito il più veloce

Prima sessione di prove libere dell'ASBK a Phillip Island, Troy Bayliss segna il miglior tempo con la 1299 Panigale FE del team DesmoSport Ducati.

21 febbraio 2019 - 12:03

Veloce nei Test ufficiali pre-evento, il più veloce nell’inaugurale sessione di prove libere. Troy Bayliss ha iniziato nel miglior modo possibile il weekend di Phillip Island, tappa inaugurale dell’ASBK Australian Superbike in concomitanza con il mondiale di categoria, facendo registrare il best lap di 1’32″478 nell’unico turno in programma nella giornata di giovedì.

TROY BAYLISS SUBITO AL TOP

Prossimo a compiere 50 anni a fine marzo, il tri-Campione del Mondo ha ribadito in pista i propositi ambiziosi per la stagione 2019. Al suo secondo anno a tempo pieno nell’ASBK con DesmoSport Ducati, Baylisstic ha subito fatto l’andatura facendo registrare un rimarchevole 1’32″4, sufficiente per lasciare a 4 decimi la rivelazione Aiden Wagner, a oltre mezzo secondo Wayne Maxwell. Un inizio scoppiettante che riafferma il perfetto feeling con la Ducati 1299 Panigale Final Edition: come anticipato nei giorni scorsi, il debutto della nuova V4 R può aspettare…

GLI AVVERSARI DI BAYLISS

In pista con il #32 (come risaputo il #21 è stato nuovamente occupato da Josh Waters), Bayliss con la Panigale bicilindricha preceduto il privatissimo Aiden Wagner, pilota dai trascorsi nel Mondiale Supersport, tornato nell’ASBK con una R1 preparata da Caboolture Yamaha. Scorrendo la classifica, a più di 6 decimi dalla vetta, figura la doppia-coppia di Suzuki con Wayne Maxwell (3°) e Josh Waters (4°) e di Yamaha con Cru Halliday e Daniel Falzon. Settimo tempo per Mike Jones a precedere Bryan Staring, decimo il Campione in carica Troy Herfoss (Penrite Honda), questo weekend impegno anche nel Mondiale Superbike da wild card.

Australian Superbike Championship 2019
Phillip Island
Classifica Prove Libere 1 (Top 15)

01- Troy Bayliss – DesmoSport Ducati – Ducati 1299 Panigale FE – 1’32.478
02- Aiden Wagner – Caboolture Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.395
03- Wayne Maxwell – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.620
04- Josh Waters – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.653
05- Cru Halliday – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 0.882
06- Daniel Falzon – Yamaha Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1.109
07- Mike Jones – K & R Hydraulics / Race Dynamics – Kawasaki ZX-10R – + 1.504
08- Bryan Staring – Kawasaki BCperformance – Kawasaki ZX-10RR – + 1.508
09- Glenn Allerton – Next Gen Motorsports – BMW S1000RR – + 1.659
10- Troy Herfoss – Penrite Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.013
11- Ted Collins – Next Gen Motorsports – BMW S1000RR – + 2.597
12- Matt Walters – Kawasaki Australia – Kawasaki ZX-10R – + 2.681
13- Mark Chiodo – Penrite Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.926
14- Max Croker – Mladin Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.041
15- Alex Phillis – Team Suzuki ECSTAR Australia – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.234

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

british talent cup

British Talent Cup, ecco il calendario 2020 provvisorio

Michele Pirro, Ducati V4R

Michele Pirro-Ducati V4R, il tricolore ad un passo

Kevin Manfredi

CIV Supersport: Kevin Manfredi assolto, ma non conterà