JEG

JEG Suzuki: podio sfumato alla 8 ore di Sepang per 2 €

Storie di Endurance: il team JEG Suzuki alla 8 ore di Sepang ha perso un secondo posto alla portata per un guasto ad un fusibile da pochi euro...

10 gennaio 2020 - 11:11

Succede ai migliori, succede anche chi si è trovato ad un passo da un’impresa. Il JEG Racing Team, squadra di Juan Eric Gomez all’esordio a tempo pieno nel Mondiale Endurance FIM EWC, ha visto sfumare il sogno di assicurarsi un clamoroso podio alla 8 ore di Sepang per un inconveniente di poco conto. In termini economici, 2 € o giù di lì. In puro stile Endurance, quanto basta per vedere il proprio sogno tramutarsi in un incubo…

IMPRESA SFIORATA

Il JEG Racing Team da diversi anni si è affermato come squadra di riferimento Suzuki nelle competizioni Superbike della penisola iberica. Schierando piloti come il compianto Anthony Delhalle, Gregory Leblanc ma anche Yukio Kagayama stringendo una partnership tecnico-sportiva, la compagine iberica si è distinta nella defunta CEV Extreme fino all’attuale ESBK. Lo step successivo è rappresentato dall’approdo a tempo pieno nel FIM EWC per la stagione 2019/2020 con una Gixxer gommata Michelin affidata allo stesso Leblanc e Naomichi Uramoto, pupillo di Yukio Kagayama e nei piani del Test Team Suzuki MotoGP.

NAO SAN

Proprio Uramoto, strappato alla Honda da Kagayama nell’ultimo triennio con annessa “borsa studio” per correre con il team JEG in Spagna, alla 8 ore di Sepang è stato uno dei grandi protagonisti. “Nao San” sul bagnato letteralmente volava, passando in pochi giri dalla quattordicesima alla terza posizione, diventata seconda in seguito al ritiro di Tecmas BMW. Tutt’uno con la GSX-R 1000 #71, il venticinquenne motociclista nipponico stava vivendo uno stato di grazia tanto da assumersi la responsabilità di effettuare, come richiedeva la strategia in quel frangente, un delicato doppio-stint in sella.

INCUBO

Il secondo posto per il team di Juan Eric Gomez, a sua volta ex-pilota dai trascorsi persino con la SERT nell’Endurance di metà anni ’90, sembrava ampiamente alla portata. Almeno fino ad un dannatissimo inconveniente in prossimità della seconda sosta. Verso la curva 9, la GSX-R #71 si è ammutolita, con Uramoto disperato. Rimasto senza benzina? In realtà no. Una volta riportata la moto ai box ed effettuato il pieno, non c’era verso di ripartire. Le verifiche del caso hanno accertato una vera e propria beffa: un guasto ad un fusibile, costo indicativo di 2 € o giù di lì. L’Endurance è anche questo…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

8 ore di Suzuka 2020

Restrizioni di pubblico per la 8 ore di Suzuka 2020

24 Heures Motos Le Mans

Storia della 24 Heures Motos Le Mans: dal 1981 al 1985 (2° Parte)

24 Heures Motos Le Mans

43 team iscritti alla 24 Heures Motos Le Mans 2020