24h

24h Le Mans Moto Qualifiche 2: YART Yamaha con Canepa in pole

Italia super nelle qualifiche della 24h Le Mans Moto: Niccolò Canepa in pole con YART Yamaha nell'assoluta, Kevin Manfredi e Christian Gamarino con Kawasaki Louit Moto nella Superstock.

28 agosto 2020 - 15:20

Riparte il FIM EWC ed a Le Mans si parla italiano. Le qualifiche della 43esima edizione della 24 Heures Motos hanno proiettato in pole position nell’assoluta Niccolò Canepa, con YART Yamaha davanti a tutti, ma non solo. Nella Superstock i nostri Christian Gamarino e Kevin Manfredi si sono affermati primatisti di categoria con Kawasaki Louit Moto. Una “doppia-pole” tricolore, di buon auspicio in previsione della 24 ore che scatterà domani alle 12:00.

YART IN POLE

La qualifica da sempre è uno dei marchi di fabbrica di YART Yamaha ed in questa circostanza non si sono smentiti. La squadra di Mandy Kainz, riferimento dei Tre Diapason nelle competizioni motociclistiche di durata, ha messo in mostra tutto il suo potenziale nella seconda tornata di prove ufficiali con i 3 piloti dell’equipaggio titolare scesi sotto l’1’37”. Un gran bel viaggiare espresso da Karel Hanika (1’36″895), Marvin Fritz (1’36″517) e dal nostro Niccolò Canepa (1’36″703), i quali hanno garantito la pole con il tempo medio di 1’36″706. Per YART si tratta della seconda pole nelle ultime tre edizioni della 24h Le Mans, ribadendo la straordinaria velocità della R1 #7 Bridgestone.

BMW SUPER

Il trio omogeneo di piloti, quantomeno sul piano di prestazione pura, ha permesso a YART di spuntarla nella corsa alla pole rispetto allo squadrone BMW Motorrad World Endurance. Il team ufficiale di Monaco ha mancato di pochi centesimi la conquista dei 5 punti addizionali, frutto di un crono medio di 1’36″899 garantito da un mostruoso Markus Reiterberger, in 1’36″164 il pilota più veloce delle qualifiche. La S1000RR #37 partirà dalla seconda posizione, subito “braccata” dai capo-classifica della Suzuki SERT, terza con Gregg Black, Etienne Masson ed il neo-acquisto Xavier Simeon.

DUCATI QUINTA

Nonostante prove tormentate con diverse cadute, F.C.C. TSR Honda con la nuova CBR 1000RR-R è riuscita ad assicurarsi la quarta posizione in griglia, di un soffio meglio rispetto all’attesissima Ducati Panigale V4 R del Team ERC. Randy De Puniet, Louis Rossi e Julien Da Costa hanno garantito al sodalizio ERC-Ducati 1 punto addizionale previsto dal regolamento, avendo ragione di VRD Igol Yamaha (6°). Qualifiche complicate per i Campioni del Mondo in carica e detentori del trofeo del Team Kawasaki SRC, settimi con qualche problema di troppo e senza Gilles Stafler (attacco cardiaco il 25 luglio scorso) ai box.

SUPERSTOCK PARLA ITALIANO

La Superstock si conferma terreno di caccia per i nostri portabandiera. Alla prima uscita con le Michelin, il Team Coyote 33 Louit Moto Kawasaki si è garantito una nuova pole con i nostri Kevin Manfredi e Christian Gamarino affiancati da Kyle Smith, caduto nel proprio turno di appartenenza. Si tratta dell’ennesima pole per la Kawasaki #33 a scapito dei capo-classifica di Moto Ain Yamaha, secondi con Roberto Rolfo e con la voglia di sfatare il tabù-Le Mans. Dalla ventiduesima posizione (8° di classe) prenderà il via il No Limits Motor Team di Moreno Codeluppi, alla 15esima 24 ore di Le Mans della propria storia con la giallo-nera Suzuki #44 condotta da Luca Scassa, Luca Vitali e Christopher Kemmer. Ventinovesimi (13° Stock) i fratelli Federico e Christian Napoli con Kawasaki Energie Endurance 91.

DOMANI ALLE 12:00 IL VIA

A porte chiuse, domani alle 12:00 il via della 43esima edizione della 24 Heures Motos, penultimo round del Mondiale Endurance Moto 2019/2020. Eurosport 2 garantirà oltre 20 ore di diretta TV a partire dalle 11:30 di sabato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Endurance

Il Mondiale Endurance FIM EWC parla sempre più italiano

12h Estoril: vince Yart Yamaha, Sert e Moto Ain campioni del mondo

12h Estoril

12h Estoril: BMW e Ducati a terra, dopo 3h Niccolò Canepa trascina Yamaha Yart (VIDEO)