Yamaha Factory

8h Suzuka: Yamaha Factory risponde a Honda HRC

Con Katsuyuki Nakasuga, Yamaha Factory Racing Team comanda le seconde libere in programma giovedì della 8 ore di Suzuka e scende sotto il 2'07".

25 luglio 2019 - 10:13

Aspettando le qualifiche ufficiali di domani che determineranno le 10 squadre ammesse al Top 10 Trial, i due team favoriti dell’edizione 2019 della 8 ore di Suzuka continuano a far registrare tempi di tutto rispetto. In configurazione gara, oltretutto. Dopo l’exploit di Takumi Takahashi (Red Bull Honda) di ieri, in questa circostanza è il turno di Katsuyuki Nakasuga. Il recordman dell’All Japan Superbike con la R1 vestita con i colori TECH21 di Yamaha Factory Racing Team a sua volta è sceso sotto il muro del 2’07” viaggiando con un più che interessante 2’06″798.

PENSIERO ALLA GARA

Se il “target” di Yamaha Factory e Honda HRC è rappresentato dal passo sul 2’07” alto (!), i loro specialisti del circuito dell’ottovolante anche sul giro singolo non si fanno mancare nulla. Il 2’06″7 di Nakasuga è un gran bel viaggiare, rinfrancato oltretutto dalla costanza espressa da Alex Lowes e da Michael van der Mark. Con la casa dei Tre Diapason che punta alla cinquina, HRC (Red Bull Honda) ha speso questa seconda sessione di prove prevalentemente per consentire a Ryuichi Kiyonari di trovare il giusto ritmo. Come evidenziato nel finale di sessione, “King Kiyo” ha progressivamente trovato il passo giusto (2’08”), analogo a Stefan Bradl, seppur entrambi non ai livelli di Takumi Takahashi.

KAWASAKI QUINTA

Lo stesso Takahashi, complice il traffico di inizio turno, non è riuscito ad andare oltre il crono di 2’07″374 portando la Fireblade #33 al quarto posto, preceduta da due top team dell’EWC. Da una parte F.C.C. TSR Honda che punta al bis iridato (ma 23 punti da recuperare sono tanti…), dall’altra YART Yamaha che culla propositi ambiziosi insieme al nostro Niccolò Canepa. Si conferma in quinta posizione il “dream team” Kawasaki con Jonathan Rea, Leon Haslam e Toprak Razgatlioglu, con grande attesa per i rispettivi time attack di domani in qualifica. Nella top-10, oltre alla riconferma di HARC-PRO Honda e Yoshimura Suzuki, ben figura VRD Igol Yamaha addirittura ottava alla prima uscita a Suzuka con Simeon, Marino e Alt. Distanziati da soli 5 punti in campionato, Kawasaki SRC e Suzuki SERT figurano al quattordicesimo e quindicesimo posto. Sarà una “Grand Finale” del FIM EWC 2018/2019 ricca di tensione, con la calcolatrice sempre in mano…

Coca Cola Suzuka 8 hours 2019
Classifica Test Session 3 (pomeriggio)

1- Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’06.798

2- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.380

3- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.435

4- Red Bull Honda – Honda CBR 1000RRW – + 0.576

5- Kawasaki Racing Team Suzuka 8H – Kawasaki ZX-10RR – + 1.029

6- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR SP2 – + 1.811

7- Yoshimura Suzuki Motul Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.937

8- VRD Igol Pierret Experiences – Yamaha YZF R1 – + 2.377

9- S-PULSE Dream Racing IAI – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.389

10- Team ATJ with Japan Post – Honda CBR 1000RR SP2 – + 3.133

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

8 ore di Suzuka

6 team ammessi di diritto alla 8 ore di Suzuka 2020: ecco come

Davide Gerosa

Davide Gerosa, Pirelli: “Titolo mondiale EWC? Una grande emozione”

No Limits

FIM EWC: No Limits al Bol d’Or con Scassa, Dupuy e Kremmer