cornejo dakar

Dakar, tappa 7: Trionfa Cornejo, Sanders KO e un nuovo leader

Primo centro del 2022 per José Ignacio Cornejo, ritirato Sanders e cambi in classifica generale. Più altre sorprese, ecco com'è andata la 7^ tappa.

9 gennaio 2022 - 11:53

È una ripartenza di Dakar 2022 decisamente ricca di sorprese e di colpi di scena. Iniziamo con l’acuto di José Ignacio Cornejo, che riesce a mettere a referto la sua prima vittoria di questa edizione. Segue molto da vicino il campione in carica Kevin Benavides, a soli 44 secondi e determinato ad essere ben più protagonista in questa seconda parte del Rally Raid. Notevole terza piazza per un eroico Joan Barreda, ancora in azione nonostante un importante guaio ad una spalla. Fuori causa invece un altro dei grandi protagonisti: Daniel Sanders cade e si ritira anzitempo dalla corsa odierna! Registriamo poi svariate difficoltà per il precedente leader generale ed il secondo classificato, che perdono tantissimo tempo. Ringrazia Adrien Van Beveren, passato così in vetta dopo una buona settima tappa. Ma vediamo com’è andata.

Percorso e protagonisti

Una speciale di circa 400 km tra dune una prima parte di dune seguita da sterrato (qui i dettagli). Arrivano invece brutte notizie per uno dei protagonisti della top 3: Daniel Sanders non si è presentato al via della parte cronometrata, che doveva aprire per primo dopo la vittoria di tappa 6. Il pilota GasGas è caduto nel corso del trasferimento ed è stato trasferito in ospedale con problemi al braccio sinistro. Da segnalare invece che Joan Barreda sta stringendo i denti ed è anche oggi in azione con una spalla fratturata due giorni fa, solidamente in top ten. Anzi, sempre più vicino alla top 3… Al comando inizialmente c’è un trio tutto KTM, ovvero Price, Kevin Benavides e Walkner. Ma c’è una sorpresa: nonostante quanto comunicato in precedenza da Yamaha, anche un acciaccato Ross Branch è di nuovo al via! Ormai senza nessun obiettivo essendo fuori classifica, ma con l’intenzione di portare a termine la sua Dakar.

Al km 121 il dominio del trio KTM viene interrotto, con ‘Nacho’ Cornejo che stampa il miglior crono provvisorio di tappa. Si inserisce Ricky Brabec, fanno capolino anche Luciano Benavides, Quintanilla, Barreda, il sorprendente rookie Klein. Perde invece parecchio Sunderland, non una buona notizia anche per la sua leadership, ma pure Petrucci si sta staccando molto. Walkner sembra avere la concreta possibilità di prendere la testa della classifica, ma ecco alcuni errori che invece cambiano pesantemente la situazione. Stravolgimenti all’orizzonte in questa ripartenza, con Adrien Van Beveren che passa così in testa! Parallelamente ecco il primo centro del 2022 per José Ignacio Cornejo, terza vittoria Honda dopo la doppietta di Joan Barreda, stoico 3° con il campione 2021 Kevin Benavides tra loro. Degli italiani, al traguardo solo Paolo Lucci a +25:06, gli altri sono ancora in viaggio.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

La classifica di tappa 

1. José Ignacio Cornejo (CHL) – Monster Energy Honda Team – 3:28:46
2. Kevin Benavides (ARG) – Red Bull KTM Factory Racing – +0:44
3. Joan Barreda (ESP) – Monster Energy Honda Team – +2:51
4. Luciano Benavides (ARG) – Husqvarna Factory Racing – +7:50
5. Lorenzo Santolino (ESP) – Sherco Factory – +8:29
6. Joaquim Rodrigues (PRT) – Hero MotoSports Team Rally – +8:57
7. Ricky Brabec (USA) – Monster Energy Honda Team – +9:49
8. Andrew Short (USA) – Monster Energy Yamaha Rally Team – +10:15
9. Toby Price (AUS) – Red Bull KTM Factory Racing – +10:37
10. Adrien Van Beveren (FRA) – Monster Energy Yamaha Rally Team – +12:34

La top ten generale 

Le classifiche provvisorie

Foto: HRC Media

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Figa la Dakar, posso andare in pensione sereno”

fantic picco dakar

Dakar 2022: Fantic e Franco Picco, che impresa per il binomio azzurro

Danilo Petrucci Dakar

Danilo Petrucci saluta la Dakar: “Non cercatemi, non ci sono per nessuno”