price dakar

Dakar, tappa 10: Price vince, ma KTM ha poco da festeggiare…

Tappa a due facce per KTM: vittoria di Price, ma addio a Benavides e Walkner perde terreno. Classifica nuovamente stravolta, ecco com'è andata.

12 gennaio 2022 - 10:41

È una giornata agrodolce in casa KTM, che vive emozioni differenti. Su tutto, la delusione per il campione in carica ufficialmente fuori dai giochi. Kevin Benavides, finora 5° nella generale a 10 minuti dal leader, si è fermato nel corso della tappa per un problema meccanico alla sua KTM. La sua Dakar si chiude così prematuramente… Il successo di tappa però va a Toby Price, che ottiene così la prima vittoria del 2022 dopo la penalità inflittagli nel 5° stage (consegnando il trionfo a Petrucci). Si assottigliano anche le speranze di gloria di Matthias Walkner, in difficoltà sul finale… Ringrazia Adrien Van Beveren, che sfrutta i guai dei diretti avversari ed è di nuovo in vetta in classifica generale. Danilo Petrucci al momento unico italiano al traguardo, 12° a +7:53. Ecco com’è andata oggi.

Percorso e protagonisti

Per i motociclisti è il secondo percorso più lungo in totale, poco meno di 400 km di speciale (i dettagli). Matthias Walkner è il nuovo leader ed è scattato per quarto oggi, dietro a ‘Nacho’ Cornejo apripista, Kevin Benavides e Ricky Brabec, con l’alfiere GasGas Sam Sunderland 14° e determinato a recuperare quanto perduto ieri. Il colpo di scena arriva però al km 133: il pilota argentino si ferma, un guaio meccanico manda KO la sua moto e le speranze di poter difendere il titolo, lottando fino alla fine della corsa. Ora KTM può guardare solo a Walkner, già vincitore nel 2018 e l’unico del team factory ancora in competizione per il successo finale. Ma sembra che gli alfieri della casa austriaca abbiano davvero poca fortuna in questa edizione, tra errori e guai meccanici…

Inizia al meglio Honda con Joan Barreda, Pablo Quintanilla e Cornejo al top, ma i ragazzi dei team di Mattinghofen non sono certo propensi a lasciarli andare, come dimostra ad esempio la risalita di Price, Sunderland, Luciano Benavides. Attenzione anche al polacco Maciej Giemza (Orlen Team, Husqvarna), che si sta davvero ben comportando nella sua 5^ Dakar. Cambi in vetta: Quintanilla, Barreda, Cornejo, Walkner e Sunderland commettono degli errori di navigazione, con gli ultimi due a risentirne più di tutti. Una brutta mazzata per i loro sogni di gloria… Non rallenta Toby Price, ecco il suo primo sigillo del 2022! Segue un solido Luciano Benavides su un agguerrito Joan Barreda, mentre in classifica generale gioisce Adrien Van Beveren, che riprende il comando ora su Pablo Quintanilla (2° nonostante l’errore).

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

La top ten di tappa 

1. Toby Price (AUS) – Red Bull KTM Factory Racing – 3:19:32
2. Luciano Benavides (ARG) – Husqvarna Factory Racing – +2:09
3. Joan Barreda (ESP) – Monster Energy Honda Team – +3:21
4. Adrien Van Beveren (FRA) – Monster Energy Yamaha Rally Team – +3:35
5. Lorenzo Santolino (ESP) – Sherco Factory – +5:40
6. Andrew Short (USA) – Monster Energy Yamaha Rally Team – +6:29
7. Stefan Svitko (SVK) – Slovnaft Rally Team – +6:29
8. Maciej Giemza (POL) – Orlen Team – +6:44
9. Rui Gonçalves (PRT) – Sherco Factory – +6:49
10. Pablo Quintanilla (CHL) – Monster Energy Honda Team – +7:05

La top ten generale

Le classifiche provvisorie

Foto: A.S.O./Charly Lopez

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Figa la Dakar, posso andare in pensione sereno”

fantic picco dakar

Dakar 2022: Fantic e Franco Picco, che impresa per il binomio azzurro

Danilo Petrucci Dakar

Danilo Petrucci saluta la Dakar: “Non cercatemi, non ci sono per nessuno”