price dakar 2021

Dakar 2021: tappa 4, oltre 800 km in totale per i motociclisti

La quarta tappa sarà la più lunga dell'intera Dakar 2021, con un tratto di speciale però tra i più corti. Si riparte da Toby Price vincitore e da Skyler Howes leader della competizione.

5 gennaio 2021 - 17:29

Giornata KTM per quella che è stata la terza tappa della Dakar 2021. Ma non c’è tempo per riposarsi: verso il mattino riparte una nuova sfida, stavolta per quello che è il tratto complessivo più lungo. Da Wadi ad-Dawasir a Riyadh i piloti metteranno a referto 813 km, dei quali 337 di speciale. Si riparte dal vincitore Toby Price (KTM) seguito da Kevin Benavides (Honda) e Matthias Walkner (KTM), con Skyler Howes (BAS KTM) al comando della classifica generale.

LA TAPPA 

Come accennato, si tratta del percorso più lungo dell’intera edizione della Dakar. Oltre 800 km attendono i motociclisti, anche se come speciale parliamo di uno dei tratti più corti. Come caratteristiche, non parliamo di una delle tappe più impegnative in programma, anzi possiamo definirla più una giornata di ‘transizione’. Ma certamente non si potrà abbassare la guardia, soprattutto per le difficoltà di gestione di questo Rally Raid nel deserto della penisola arabica.

PRICE APRIPISTA, HOWES AL COMANDO

Vincitore nella prima tappa, molto indietro ieri, oggi di nuovo davanti a tutti. Tre eventi davvero diversi per Toby Price, che nel giorno della Befana scatterà nuovamente per primo. “È abbastanza frustrante essere davanti un giorno e quello dopo molto indietro” ha ammesso l’alfiere KTM. “La navigazione è difficile, è dura aprire la strada, ma spero domani sia un po’ meno complicato. Se non altro la moto funziona bene, non sono caduto e non ci sono stati problemi di benzina.” Contaminata, che ricordiamo ha portato al ritiro di Andrew Short“Ogni giorno è importante, dal primo all’ultimo, e finora non abbiamo avuto grossi problemi.”

C’è poi un nuovo leader dopo la tappa odierna: si tratta di Skyler Howes, pilota BAS KTM alla terza Dakar a referto. Lo statunitense ha iniziato al meglio l’edizione 2021, mostrando una buona costanza (4° oggi). “È stata un’altra giornata divertente nel deserto, con una bella battaglia finale” ha dichiarato. “Oggi abbiamo corso nel vero deserto, su percorsi veloci e sabbiosi, e mi sono sentito a casa. Mi aspetto molto da me stesso, sono un privato, ma sto dando il massimo. Qualsiasi risultato arrivi a fine tappa sono sempre contento.” E domani? Le Honda, le Yamaha, le Husqvarna rimaste oggi un po’ indietro saranno pronte a fare la voce grossa.

GLI ITALIANI 

Facciamo il punto anche per quanto riguarda i nostri portacolori in azione. Il miglior italiano è ancora una volta Maurizio Gerini, 32° nonché il primo oggi della categoria Original by Motul. Al 53° posto di tappa c’è Cesare Zacchetti, sei posizioni più indietro troviamo Franco Picco, mentre il rookie Lorenzo Piolini è 61° in questa terza giornata. Scendendo più in basso, c’è l’esordiente Giovanni Stigliano seguito a ruota da Francesco Catanese. Tiziano Interno e Davide Cominardi si sono ritirati (fratture rispettivamente di scafoide e clavicola), mentre Angelo Pedemonte (a posto fisicamente) ripartirà dalla Dakar Experience, vista l’impossibilità di riavere la moto in tempo dopo i problemi odierni.

Foto: Frédéric Le Floc’h/DPPI Media

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

zacchetti picco dakar 2021

Dakar 2021: Cesare Zacchetti e Franco Picco, missione compiuta

benavides campione dakar 2021

Dakar 2021: Kevin Benavides, ecco il primo campione sudamericano

pierre cherpin dakar

Dakar 2021: Pierre Cherpin purtroppo non ce l’ha fatta