Danny Kent

Danny Kent condannato per una rissa, licenziato dal team

Coinvolto in una rissa, Danny Kent condannato a 4 mesi di prigione. Condanna sospesa per 1 anno, ma nel frattempo è stato licenziato dal suo team del BSB.

16 agosto 2019 - 9:38

Un brutto episodio rischia di porre fine definitivamente alla carriera di Danny Kent. Campione del Mondo Moto3 2015, attualmente impegnato nel British Superbike, l’originario di Chippenham ha subito una condanna a quattro mesi di prigione per una rissa registratasi lo scorso mese di marzo e relativo possesso di un coltello in un luogo pubblico.

IL FATTACCIO

Tornato in gara soltanto di recente, adesso DK52 rischia seriamente di aver pregiudicato tutte le sue possibilità di proseguire la carriera nel motociclismo. Secondo quanto riportato da BBC News, lo scorso 7 marzo insieme a suo fratello è stato coinvolto in una rissa con un uomo di 63 anni nel parcheggio di West Street a Tetbury. In questo fattaccio, dovuto ad una riscossione di un debito da parte dei due fratelli, Danny era in possesso di un coltello con lama da 6 pollici.

LA CONDANNA

In base alle carte del processo, Kent avrebbe confermato il possesso di questo coltello, “Ma non è stato utilizzato per scopi impropri“. In particolare il pilota britannico, per voce del suo legale Howard Ogden, sarebbe intervenuto nella rissa solo vedendo suo fratello a terra nella colluttazione con il 63enne menzionato in precedenza. Questo episodio, in particolare il possesso di un coltello in un luogo pubblico, ha comportato la sentenza del tribunale di Cheltenham con Danny Kent condannato a 4 mesi di prigione, ma con la pena sospesa per un anno.

LICENZIATO DAL TEAM BIKE DEVIL MV AGUSTA

Resa pubblica la notizia, il team Bike Devil Sweda MV Agusta, squadra che ha accolto quest’anno Danny Kent al via del BSB a partire dal round di Snetterton, ha rescisso unilateralmente il contratto che lo legava al Campione del Mondo Moto3 2015. Superati problemi tecnici iniziali, DK52 in sella all’unica F4 (ex-Camier del 2016) del British Superbike aveva messo in mostra buone cose nel precedente round vissuto a Thruxton, qualificandosi per il Q2. Con effetto immediato la squadra ha annunciato il divorzio tra le parti, ingaggiando Gino Rea come sostituto per questo fine settimana.

1 commento

Katana05
12:13, 16 agosto 2019

Va beh, tanto con quella moto li non è che andasse chissà dove…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brookes

BSB Brands Hatch Prove 2: vantaggio Josh Brookes

Joe Francis

BSB Brands Hatch Prove 1: Joe Francis a sorpresa

Brands Hatch

Brands Hatch super finale del BSB 2019: show e titolo in palio