Cadwell Park

BSB a Cadwell Park dove si corre e si… salta

Il BSB di scena a Cadwell Park per uno degli appuntamenti più attesi: si corre davanti ad almeno 30.000 spettatori con il celebre salto del Mountain...

15 agosto 2019 - 13:05

L’appuntamento più atteso, scenografico, emozionante ed appassionante di tutta la stagione del British Superbike. Per l’ottavo round, l’ultimo della Main Season che anticipa lo Showdown, il BSB fa tappa a Cadwell Park. Nel “Party in the Park“, reso celebre dall’incredibile salto del Mountain, i protagonisti del più competitivo e spettacolare campionato nazionale Superbike del pianeta si daranno battaglia domenica nelle due gare in programma con una certezza: sarà uno show mozzafiato.

LA MAGIA DI CADWELL PARK

Lo dice il nome stesso: “Party in the Park“. Sul tracciato del Lincolnshire si corre nel bel mezzo di un parco, in uno dei tracciati più iconici e caratteristici d’oltremanica. Cadwell Park non è soltanto il salto del Mountain dove le moto, nel senso letterale del termine, decollano. Il layout presenta saliscendi, curve cieche, tratti persino veloci. In apparenza, pochi punti dove superare, ma la cronistoria dei precedenti smentiscono ampiamente questa tesi di pensiero.

BAGNO DI FOLLA

Per il BSB si prospetta l’ennesimo round da “tutto esaurito” in termini di pubblico. A Thruxton, impianto dove non sempre si sono registrate presenze-record, nel precedente round si è arrivati all’impressionante dato di 40.712 spettatori. Veri e, aspetto tutt’altro che secondario di questi tempi, paganti. In sostanza, non con biglietti omaggio e quant’altro. Un segno dello stato di salute del British Superbike che può guardare con fiducia al fine settimana di Cadwell Park. Storicamente nella sola giornata di domenica non mancano mai meno di 30.000 spettatori, con il dato complessivo del weekend alle volte superiore alle 50.000 unità.

LA SITUAZIONE IN CAMPIONATO

Chiaramente l’aspetto positivo non passerà in secondo piano a Cadwell Park. Scott Redding si presenterà da capo-classifica a quota 246 punti e con già 38 Podium Credits all’attivo. In sostanza, se lo Showdown iniziasse ora, si presenterebbe a quota 538 punti rispetto ai 532 del proprio compagno di squadra Josh Brookes, secondo in campionato e reduce dalla vittoria di Gara 2 a Thruxton. Proprio la coppia Be Wiser PBM Ducati è la più attesa di questo ottavo appuntamento stagionale, per ragioni differenti. Redding, in predicato di sostituire Alvaro Bautista al team Aruba Ducati nel Mondiale Superbike 2020, non ha mai corso a Cadwell Park, ma nei mesi scorsi ha preso le misure del tracciato con una Panigale V4 stradale. Brookes è invece l’effettivo King of the Mountain: nessuno come lui interpreta il celebre salto. Immaginate cosa sarà in grado di fare con la V4 R…

PRETENDENTI ALLA VITTORIA

Estendendo il discorso anche a Tommy Bridewell (Oxford Racing Moto Rapido), il BSB non è un affare solo dei Ducatisti. Vero, monopolizzano le prime tre posizioni della generale, ma nei primi sette round si sono assicurati almeno una vittoria anche Yamaha, Suzuki, Kawasaki e Honda. Un pluralismo che piace e che offrirà nel weekend chance di ben figurare a tanti piloti in lizza per la top-6: da Danny Buchan a Xavi Forés passando per Andrew Irwin (vincitore di Gara 1 a Thruxton con la Honda), Peter Hickman (sensazionale ruolino di marcia all’Ulster GP) e, perché no, Tarran Mackenzie. La partecipazione del giovane scozzese è tuttora in forse per la recente frattura al radio sinistro, ma farà di tutto per correre e conservare il suo posto tra i 6 eletti in vista dello Showdown.

CLAUDIO CORTI IN GARA

Per i nostri colori sarà da seguire con un occhio di riguardo Claudio Corti. A punti a Thruxton, il comasco ben impressionò a Cadwell Park lo scorso anno nella Superstock 1000 britannica sempre con i colori del Team WD-40 GR MotoSport Kawasaki. Una positiva performance impreziosita dal riconoscimento di “Rookie of the Meeting“: un precedente di buon auspicio per ben figurare anche questo fine settimana nel BSB.

Bennetts British Superbike Championship 2019
La Classifica di Campionato (tra parentesi i Podium Credits)

1- Scott Redding – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 246 (38)

2- Josh Brookes – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale V4 R – 226 (32)

3- Tommy Bridewell – Oxford Racing – Ducati Panigale V4 R – 207 (14)

4- Danny Buchan – FS-3 Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 150 (8)

5- Tarran Mackenzie – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – 144 (15)

6- Andrew Irwin – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 139 (8)

7- Xavi Forés – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 132 (8)

8- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – 123 (1)

9- Christian Iddon – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 102

10- Jason O’Halloran – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – 90

11- Luke Mossey – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 86

12- Dan Linfoot – Santander Salt TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – 73 (3)

13- Josh Elliott – OMG Racing Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 58 (8)

14- Keith Farmer – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 54

15- Luke Stapleford – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 48

16- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 45

17- Glenn Irwin – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 44

18- Hector Barbera – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 31

19- Ryan Vickers – RAF Regular and Reserves Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 28

20- Claudio Corti – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – 25

21- James Ellison – Smiths Racing – BMW S1000RR – 23

22- Michael Laverty – Tyco BMW Motorrad – BMW S1000RR – 12

23- David Allingham – EHA Racing – Yamaha YZF R1 – 6

24- Dean Harrison – Silicone Engineering Racing – Kawasaki ZX-10RR – 4

25- Ben Currie – Quattro Plant JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 3

26- Sam Coventry – Team 64 Motorsports – Kawasaki ZX-10RR – 1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Josh Brookes

BSB Cadwell Park Gara 2: Josh Brookes vince, Redding travolto

Buchan

BSB Cadwell Park Gara 1: Buchan in trionfo davanti a tre Ducatisti

Josh Brookes

BSB Cadwell Park Qualifiche: Josh Brookes decolla in pole