Scott Redding

BSB Assen, Gara 1: Scott Redding domina, doppietta Ducati V4R

Il futuro ufficiale Ducati nel Mondiale domina la scena sul tracciato olandese vincendo per distacco. Scivolato Tommy Bridewell, ma la Ducati V4R non ha rivali

22 settembre 2019 - 14:02

Scott Redding ha dominato la prima sfida di giornata del British Superbike in trasferta ad Assen. Mai in discussione il  successo dell’ex MotoGP, protagonista di tutte le sessioni di prove, qualifica compresa. Il pilota Ducati PBM ha ripreso il comando in campionato strappandola a Josh Brookes, relegato in seconda posizione, a quasi cinque secondi dal mattatore. La Ducati V4R ha strapazzato di nuovo la concorrenza, siglando una perentoria doppietta. Alla festa è mancato però Tommy Bridewell, incappato in una scivolata che compromette le sue chance di vittoria finale.

Nel pomeriggio c’è stata la rivincita, ma questo Scott Redding non si  batte: ecco come ha fatto doppietta.  Su questo tracciato dove nel 2016 aveva fatto podio (terzo posto)  in MotoGP con Ducati Pramac SR45 è decisamente fuori portata per il rivale Josh Brookes.

SUPREMAZIA ROSSA

Nel British Superbike non c’è un Jonathan Rea a complicare i piani e la Ducati sta veleggiando verso il titolo, ormai affare privato fra piloti del team PBM. L’uscita di Bridewell ha promosso sul podio la Yamaha di Jason O’Halloran, in ritardo di cinque secondi dal vincitore. Da notare che la gara è stata neutralizzata nelle battute iniziali con la safety car (e relativo azzeramento dei distacchi), per ripulire il tracciato dai detriti lasciati da Ryan Vicker, caduto senza conseguenze. Quarto posto dell’ottimo Luke Stapleford, nuovo baluardo Suzuki, davanti a Xavi Fores, con la Honda.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Brands Hatch

BSB Brands Hatch: con il titolo in palio tutto può succedere

Lee Jackson

Lee Jackson con FS-3 Kawasaki al via del BSB 2020

Ducati Panigale V4 R

Ducati Panigale V4 R nel BSB: i numeri non mentono