Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Io e Santi Hernandez capitani di una squadra”

Marc Marquez vince ad Aragon e può riconfermarsi campione del mondo MotoGP già nel prossimo round in Thailandia: "Vado lì per vincere, come sempre".

22 settembre 2019 - 14:55

Marc Marquez non poteva trovare modo migliore per festeggiare il suo 200esimo Gran Premio. Vittoria straripante al Motorland di Aragon (cronaca e classifica QUI), vincitore indiscusso nelle ultime quattro edizioni. Un successo preannunciato sin dalla prime prove libere del venerdì, quando ha rifilato un distacco di 1,6″ dai diretti inseguitori. 61esima pole position in MotoGP, 89esima in carriera, quinta sul circuito aragonese. Ottava vittoria stagionale e 98 punti davanti ad Andrea Dovizioso in classifica: in caso di vittoria in Thailandia sarà matematicamente campione per la sesta volta in classe regina, l’ottava nel Motomondiale.

Numeri da capogiro per un fuoriclasse in questo momento impareggiabile, capace di fare la differenza e colmare le lacune della Honda. Nei primi sei giri ha martellato a gran ritmo guadagnando mezzo secondo a giro, dopo di che ha gestito il vantaggio in tutta tranquillità. “Fuga per la vittoria mi piace di più, devi ‘fugare’ dagli altri se no ti attaccano ed è più difficile andare via. La strategia era spingere tanto nei primi giri – ha dichiarato Marc Marquez a Sky Sport MotoGP -. Poi abbiamo gestito il vantaggio e abbiamo fatto una gara molto comoda“.

Alla pari di Austin e del Sachsenring, anche il Motorland di Aragon si sta rivelando una roccaforte del Cabroncito. “Su questo circuito mi sento bene con la moto, subito arrivo al limite e il tempo che faccio nelle FP1 è quello che faccio in tutto il week-end. Abbiamo una bella base e siamo a posto“. Merito di un impeccabile lavoro di squadra e soprattutto del suo fedele capotecnico: “E’ come una squadra di calcio, nel team siamo tanti, io e Santi Hernandez siamo il capitano… Per esperienza so che a volte sembra facile e dopo diventa difficile. Bisogna essere pronti per tutto“. Al Buriram accende un “casco rosso” per il titolo mondiale. Marc Marquez vuole chiudere la faccenda quanto prima: “Vado in Thailandia per vincere la gara come in ogni week-end, vediamo come arrivano Dovizioso e le Yamaha. L’anno scorso abbiamo lottato fino all’ultima curva, vediamo…“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez

MotoGP, Honda: Marquez guida l’evoluzione, Lorenzo “sui dettagli”

johann zarco

UFFICIALE Johann Zarco con LCR Honda fino a fine stagione

andrea dovizioso 2019

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Obiettivo principale il 2° posto mondiale”