Tourist Trophy

Tourist Trophy: al via l’edizione 2020 ma sarà virtuale

Il Covid-19 ha fatto saltare anche Tourist Thophy: l'edizione 2020 si farà ma non fra i muri e le strade dell'Isola di Man, bensì davanti ai monitor

8 giugno 2020 - 14:28

Il Tourist Trophy, la più famosa delle Road Races, quest’anno non ha avuto luogo. La gara-delle-gare avrebbe dovuto svolgersi dal proprio in questi giorni, ma causa virus è tutto rimandato al 2021.  Gli organizzatori del TT hanno seguito la falsariga di F1 e MotoGP, andando a creare l’omonimo evento virtuale. Il gioco è nato con l’aiuto di  Nacon e KT Racing, in collaborazione con Isle of Man TT Races. I creatori del software hanno annunciato l’evento online dal nome TT Ride on the Edge 2020:  si svolgerà con la piattaforma TT Isle of Man – Ride on The Edge.

Come funzionerà

Potranno partecipare i videogiocatori di tutto il mondo. Si lanceranno (virtualmente) sui 60,6 chilometri del Mountain Circuiti  utilizzando  TT Isle of Man – Ride on the Edge 2 sia su PlayStation 4 che su PC. L’evento avrà uno svolgimento simile alle selezioni svolte da Dorna per il Mondiale eSport. Sarà composto da 3 round: dal 13 al 17 giugno, vi saranno le qualificazioni aperte a tutti sul virtuale Circuito d’Irlanda per selezionare i migliori 50. Dal 20 al 22 giugno, ci sarà un Time Attack sul giro di pista dell’Isola di Man, dove saranno selezionati i migliori dieci. Il 25 giugno, assisteremo alla sfida finale per vincere il Senior TT, sulla lunghezza di sei giri, la stessa della sfida vera. L’Isola di Man non farà sconti a nessuno, neanche in modalità virtuale.

Posta in palio

Oltre alla gloria, ci saranno anche premi: il primo classificato vincerà un viaggio per due persone al Tourist Trophy sull’Isola di Man nel 2021, con la possibilità di vivere dal vivo l’esperinza del TT. Potrà assistere alle gare ed incontrare i piloti. Il secondo classificato, invece, vincerà un casco ufficiale in edizione limitata TT 2020 Arai.

Ed i piloti veri?

Ci saranno anche loro: al 6 al 13 giugno si sfideranno otto squadre composte da piloti reali che sarebbero stati al via del TT, insieme a degli eRider professionisti; si daranno battaglia all’interno del programma “TT Lock-in” ideato dagli organizzatori per riempire l’assenza della più celebre Road Race. Davey Todd, Conor Cummins e Peter Hickman sono alcuni dei grandi nomi che si sfideranno nelle virtuali strade dell’Isola di Man cercando di portare a casa la vittoria della prima ” Virtual TT powered by Motul”, ossia l’omonima Road Race eSporiva.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM

Francesca Sofia Novello

La fidanzata di Valentino Rossi: “Tampone negativo, sono libera”

Coronavirus in Italia

Coronavirus Italia, bollettino 27 ottobre: nuovo record di contagi