MotoGP, Iker Lecuona

MotoGP, Lecuona: “Pol in Honda? Mancanza di rispetto verso Alex”

Iker Lecuona commenta le voci di mercato MotoGP che riguardano HRC e Pol Espargarò: "Sarei sorpreso, KTM lo considera uno di famiglia".

8 giugno 2020 - 12:58

Iker Lecuona è intervenuto sull’argomento più scottante di queste ore in MotoGP: il passaggio di Pol Espargarò in HRC. Una mossa di mercato che spiazza tutti, in particolare KTM che rischia di restare priva della sua punta di diamante. “Non so se avverrà, ci sono molte voci“, ha detto il rookie ai microfoni di Onda Cero. “Sarei sorpreso perché Pol è stato con KTM per molti anni, so che è contento del lavoro del marchio, KTM lo ama molto e lo considera uno della famiglia“.

La trattativa prosegue freneticamente e troverà una soluzione nelle prossime settimane, prima dell’inizio della stagione 2020 di MotoGP. L’eventuale bocciatura di Alex Marquez sarebbe una mancanza di rispetto verso il campione di Moto2. “Sarebbe una mancanza di rispetto… Penso che non gli abbiano dato l’opportunità di dimostrare ciò che vale. Come diceva Valentino Rossi è il campione del mondo Moto3 e Moto2 e nessuno gli ha regalato quel posto. Ha meritato quella sella ed è due volte campione del mondo“, ha sottolineato Iker Lecuona. Tutti concordano sul fatto che Honda debba dare almeno una possibilità ad Alex. Per questo motivo si resta increduli dinanzi alle voci sul Pol Espargarò con la RC213V.

KTM SOGNA PEDROSA IN PISTA

Sul fronte austriaco c’è chi pensa (o sogna) ad un ritorno in gara di Dani Pedrosa. Ipotesi altamente improbabile secondo il pilota di Valencia. “È molto contento di quello che sta facendo, lavora con una MotoGP, un team ufficiale, lo ascoltano, stanno testando e facendo evolvere molto bene la moto. Dani Pedrosa ha deciso di liberarsi un po’ della pressione, penso che ora gli piaccia il suo lavoro. Non so dire se correrà di nuovo…“. Iker ha avuto la possibilità di debuttare lo scorso anno nell’ultima gara di Valencia, approfittando dell’infortunio di Miguel Oliveira. Adesso è tempo di dimostrare il suo vero potenziale, pur consapevole di dover procedere con cautela. L’obiettivo top è confermarsi “best rookie of the year”, ma dovrà fare i conti con Brad Binder e lo stesso Alex Marquez.

In una stagione MotoGP davvero inedita è difficile fare pronostici. Marc Marquez resta certo il favorito, ma “penso che non sia invincibile. Yamaha si è avvicinata moltissimo e anche Suzuki. Sia Fabio Quartararo che Maverick Vinales possono batterlo“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

zarco motogp

MotoGP: Zarco salva la Ducati a Teruel. “Ma mi preparo per il 2021”

MotoGP, Aleix Espargaro a Teruel

MotoGP, Aleix Espargarò: “Mi dispiace superare così Dovizioso”

fernandez moto2

Moto2: Augusto Fernández operato per sindrome compartimentale