aprilia motogp esports

MotoGP eSports, Aprilia Racing crea la sua squadra virtuale

Aprilia Racing si unisce al Campionato MotoGP eSports con una propria squadra. Il pilota della RS-GP virtuale è Francisco Santiago Marín.

10 luglio 2020 - 15:47

Aprilia lancia ufficialmente il suo team virtuale. Alla prima prova della Global Series di MotoGP eSport, che partirà oggi alle 18.30 con il primo di quattro round, avremo anche l’esordio della casa di Noale: nasce il team Aprilia Racing eSports. Alla guida della RS-GP virtuale ci sarà il Pro Player spagnolo Francisco Santiago Marín (ELEGHOST55). Per lui caccia al titolo 2020 dopo aver ottenuto all’esordio il vice-campionato 2018. Pilota di riserva del team sarà invece il rookie Joel Pedrosa (Joel_Clay), 23enne catalano.

Una nuova avventura

Aprilia, da sempre punto di riferimento nel mondo del motociclismo (54 titoli fra Motomondiale, WorldSBK, Off- road e Trial), continua la sua sfida anche nel mondo virtuale. Un palcoscenico divenuto sempre più importante nel corso degli anni, nonché un riferimento per i giovani con le loro moto di piccole cilindrate. L’anno scorso il campionato MotoGP eSport ha registrato un successo enorme. È stato trasmesso da quindici emittenti televisive in 5 continenti, raggiungendo un pubblico appassionato di sessantaquattro milioni di spettatori. Un passo che quest’anno hanno deciso di intraprendere la quasi totalità delle squadre MotoGP, come ad esempio Pramac Racing, per citarne una.

Alla scoperta del protagonista

Il Pro Player Francisco Santiago Marín, scelto attraverso il Pro Draft di inizio anno, sfiderà gli altri dieci rappresentanti delle squadre reali di MotoGP. Dopo un ottimo 2018, il 2019 è stato un anno non troppo felice per il 22enne spagnolo, che ha chiuso soltanto al settimo posto. Con il supporto messo a disposizione di Aprilia, ha tutte le carte in regola per cercare di spezzare l’egemonia italiana nel MotoGP eSport. Nelle precedenti tre edizioni infatti hanno sempre trionfato piloti nostrani.

“Ringrazio molto Aprilia Racing per il supporto che mi sta dando” ha dichiarato ‘EleGhosT555’. “È davvero una bella sensazione far parte di questa famiglia. Credo che per me non ci potesse essere miglior team eSport MotoGP dove approdare. Aprilia Racing si sta impegnando tanto in questo progetto e ciò mi fa sentire davvero in forma e fiducioso in vista della stagione. Proverò con tutto me stesso a portare Aprilia alla vittoria.”

Una nuova sfida per tutti

Se la sfida si accende nelle piste virtuali, si accende anche ai box. All’interno delle varie squadre la nascita del progetto virtuale ha portato una ventata di novità ed entusiasmo. Con la consapevolezza di essere al centro di un moto di cambiamento, che prepotentemente sta entrando nelle dinamiche interne dei team MotoGP. “Siamo veramente entusiasti per l’inizio di questo nuovo progetto” ha aggiunto l’AD Aprilia Massimo Rivola. “Il Campionato MotoGP eSport è in costante crescita.”

“Già lo scorso anno ha avuto un seguito importante, dimostrando di saper attirare l’attenzione e la curiosità non solo dei gamer ma anche di tanti giovani appassionati e motociclisti. L’obiettivo di Aprilia Racing per la stagione 2020 è il medesimo sia nelle gare reali sia in quelle virtuali: essere competitivi e riuscire a lottare per il podio. Sono convinto che ci siano tutte le premesse per ottenere dei buoni risultati. Sono davvero felice di dare il benvenuto ai nostri pro-player, EleGhosT555 e Joel_Clay, nella famiglia di Aprilia Racing.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM

Francesca Sofia Novello

La fidanzata di Valentino Rossi: “Tampone negativo, sono libera”

Coronavirus in Italia

Coronavirus Italia, bollettino 27 ottobre: nuovo record di contagi