Valentino Rossi: “Alla Yamaha servirebbe una terza M1 sulla griglia”

Valentino Rossi: “Alla Yamaha servirebbe una terza M1 sulla griglia”

Il dottore spinge la marca di Iwata a schierare un’altra moto ufficiale, come già fanno Honda e Ducati

Commenta per primo!
Valentino Rossi nel box Yamaha durante il GP Germania 2017

Valentino Rossi vorrebbe che Yamaha schierasse una terza YZR-M1 ufficiale, come già fanno Ducati e Honda. Lo scrive la Gazzetta dello Sport in edicola venerdi 21 luglio.

Il nove volte campione del Mondo ritiene che Yamaha avrebbe grande beneficio dall’avere in griglia una terza moto “factory”, seguendo l’esempio Ducati con Danilo Petrucci gestito da Pramac e Honda  con Cal Crutchlow affidato al team di Lucio Cecchinello. Entrambi i piloti sperimentano nei week end di gara evoluzioni che poi vengono trasferite agli ufficiali, accelerando lo sviluppo.

Rossi non ha fatto nomi riguardo il tester ma ha dato comunque qualche indicazione. “Ovviamente dovrebbe guidarla uno veloce. Nakasuga (il tester del reparto corse interno Yamaha, ndr) è bravo perchè ha vinto tanto nella Superbike giapponese e alla 8 Ore di Suzuka, ma non andrebbe bene.

Beh, per la verità quando ha gareggiato in MotoGP Katsuyuki Nakasuga non è andato affatto male. Ha disputato in tutto sei GP con questi risultati: 6° a Valencia 2011, 2° a Valencia 2012, 11° a Motegi 2013, 12° a Motegi 2014, 8° a Motegi 2015 e 11° a Motegi 2016. In carriera ha vinto sette (!) volte il campionato giapponese Superbike e due volte la 8 ore di Suzuka, nel 2015 e 2016.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy