Honda HRC

Superbike 2020: Honda HRC, ma siamo sicuri che ci sarà?

Voce dal Giappone: il gigante di Tokyo non avrebbe ancora deciso se correre la Superbike 2020. Quindi Bautista starebbe davvero aspettando la chiamata da KTM?

18 agosto 2019 - 18:18

Honda HRC tornerà davvero a schierare un team  ufficiale nel Mondiale Superbike? Una fonte molto affidabile riferisce che  a Tokyo non avrebbero ancora preso una decisione definitiva. Cioè che il programma 2020 è ancora avvolto nella nebbia. Questo spiegherebbe perchè ad oggi, cioè agosto inoltrato, non si hanno ancora dettagli sull’operazione. L’unica certezza è che la nuova super CBR verrà presentata nei saloni autunnali di Tokyo e Milano. Ma parliamo della versione stradale. Ricordiamo che a metà novembre ci saranno i primi test  della Superbike 2020. Questa indiscrezione apre parecchi interrogativi: se Honda HRC non ha davvero ancora deciso cosa fare, Alvaro Bautista con chi avrebbe firmato, o sarebbe in procinto di farlo? Lo spagnolo nei giorni ha  rifiutato il rinnovo biennale proposto da Ducati, che a sua volta ha virato su Scott Redding.

BAUTISTA VERSO KTM?

Simone Battistella, manager di Alvaro, ha detto a chiare lettere che c’è un’offerta assai migliore sul tavolo, per cui Ducati non interessa più. Lo stesso aveva anche lasciato intendere che Bautista “non ha paura di nuove sfide“, ma anche se non l’ha mai smentita apertamente, il manager non ha mai parlato direttamente di intesa con la Honda per la Superbike. Gli indugi Honda HRC, se confermati, darebbero corpo alle ipotesi circolate già nei giorni scorsi sulla stampa spagnola, che danno Bautista in attesa di una chiamata da parte KTM, dopo la rottura con Johann Zarco che ha rinunciato all’accordo 2020. La decisione del francese, come prevedibile, apre nuovi scenari. Alvaro non ha mai nascosto di voler tornare in top class e la marca austriaca, a questo punto, sarebbe l’opportunità. C’è di più: Simone Battistella ha buoni rapporti con Red Bull, per via della gestione di Andrea Dovizioso.

JOHANN ZARCO IN SUPERBIKE?

Ma c’è anche un terzo scenario:  Bautista va in KTM e Honda HRC, pur non avendo ancora diramato informazioni,  decide realmente di schierare un proprio team “factory” in Superbike A quel punto chi può essere il pilota d’esperienza e carisma da mettere a capo del progetto tecnico, se non Johann Zarco? L’ex iridato Moto2 cercando una soluzione per non restare a piedi, e scendere in Superbike potrebbe farli gioco.  Johann diventerebbe pilota HRC, dopo aver perso l’occasione MotoGP l’estate scorsa, malconsigliato dall’ex manager personale Laurent Fellon. E potrebbe assicurarsi un’opzione di rientro, a breve termine, in top class. Magari al posto di Jorge Lorenzo, nel 2021. Fantamercato d’agosto? Vedremo…

MotoGP Misano: Biglietti scontati per i lettori di Corsedimoto

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: “Visto che Honda? Non sono pazzo”

Leon Camier

Superbike: Leon Camier con Ducati Barni sarà la mina vagante?

Leon Haslam

Leon Haslam in Honda HRC: è una scelta plausibile?