Valentino Rossi e Luca Marini a Misano

Valentino Rossi-Suzuki: accordo entro aprile per il team VR46

Valentino Rossi e Suzuki entro aprile dovranno avere le idee chiare sul team VR46 in MotoGP. Monster e Sky potrebbero finanziare il progetto.

6 dicembre 2020 - 10:12

Pausa invernale per la MotoGP, ma dietro le quinte si lavora in modo serrato non solo per proseguire l’evoluzione dei prototipi. Al Ranch di Valentino Rossi sembra saltato (o rimandato) l’appuntamento con la 100 Km dei Campioni. D’altronde il campione di Tavullia avrebbe voluto rendere l’appuntamento ancora più spettacolare, magari con una diretta televisiva. Ma l’emergenza Coronavirus costringe a tirare i remi in barca e attendere tempi migliori. Nell’attesa si concentra sul prossimo impegno endurance con il team Kessel che si terrà il 9 gennaio in Bahrain, dove sarà affiancato dal fratello Luca Marini e dall’inseparabile Alessio Uccio Salucci.

Vale e Brivio cercano l’intesa

Sono giorni di fermento e attesa in casa VR46, non solo per l’esordio di ‘Maro’ in MotoGP nel 2021. A febbraio avrà il suo primo approccio con la Ducati GP e sonderà il terreno, insieme a Pablo Nieto, per mettere radici ben più solide nella classe regina. L’uscita dalla classe Moto3 implica una maggior attenzione verso il team nella massima serie. Come detto nei giorni scorsi la partnership tra Suzuki e Monster lascerebbe ipotizzare una collaborazione tra il clan di Valentino Rossi e la scuderia dell’amico Davide Brivio. Il team manager ha svolto al meglio il suo impegno e la casa di Hamamatsu ha intenzione di ripagare con un team satellite nel 2022. “Da un certo punto di vista si potrebbe pensare che non sia necessario perché abbiamo vinto il titolo, ma i nostri ingegneri non sono d’accordo“.

Due piloti non bastano per accelerare sull’evoluzione della GSX-RR. Il conto alla rovescia è iniziato e nei prossimi mesi tutto dovrà essere ben pianificato. Dalla prossima stagione MotoGP i colori VR46 inizieranno a comparire sulla moto di Luca Marini nel team Avintia e dalle retrovie c’è già un pilota molto promettente come Marco Bezzecchi che spinge per accedere alla Top Class nel 2022. Manca solo uno sponsor e il binomio Sky-Monster sembra la soluzione attualmente più accreditata. Per il momento Valentino Rossi si gode la vigilia di un momento magico per lui e il suo “club”: “La Ducati è una buona moto e ha buone condizioni. Luca mi ha sempre detto che gli sarebbe piaciuto gareggiare contro di me. Sono molto felice perché il prossimo anno ci combatteremo per la prima volta, sarà bello“.

Foto: Instagram @valeyellow46

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Santi Hernandez e Stefan Bradl

MotoGP, Santi Hernandez: “Dovizioso sostituto di Marquez? Meglio Bradl”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “C’è chi va in pensione e chi è troppo vecchio”

MotoGP, la storia: Jarama, sede del GP di Spagna e non solo