valentino rossi petronas motogp

MotoGP, Valentino Rossi vola a Valencia: il test PCR è negativo

L'ultimo test PCR è negativo, Valentino Rossi in viaggio per Valencia. Servirà però un'altra prova sempre negativa per scendere in pista.

5 novembre 2020 - 22:02

Valentino Rossi vola con un jet privato verso Valencia. Il test PCR di giovedì mattina ha dato esito negativo e domani dovrà ripeterlo come richiesto dal regolamento FIM. Se risulterà ancora negativo potrà prendere parte al Gran premio d’Europa sul circuito di Valencia. L’incubo sembra avviarsi verso la fine per il campione di Tavullia, dopo aver vissuto 21 giorni di isolamento.

Secondo la legge italiana, al pilota Yamaha è ora permesso di porre fine alla quarantena e ritornare a contatto con gli altri. Ma ora occorre rientrare nella bolla della Dorna per poter rimontare in sella alla sua Yamaha M1. Sarà la sua terzultima gara nel box factory prima del passaggio in Petronas SRT. Se Valentino Rossi dovesse risultare positivo domani, al suo posto scenderà in pista Garrett Gerloff. “Il fatto che la Yamaha mi abbia scelto significa molto per me. Non posso esprimerlo a parole. Perché è la materia di cui sono fatti i sogni“, ha detto il texano nel giovedì di Valencia.

Viceversa potrebbe riaccadere quanto già successo con Michael Van der Mark ad Aragon nel 2017. L’olandese era stato indicato come suo sostituto a seguito di un infortunio. In quella occasione il Dottore tornò in pista a 23 giorni dalla frattura di tibia e perone della gamba destra. Adesso non resta che attendere l’ultimo ostacolo: la negatività anche al secondo tampone. Dopo di che potrà tentare di chiudere al meglio questa stagione a dir poco sfortunata, in cui ha rimediato tre cadute consecutive e saltato il doppio round di Aragon.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

miller motogp

MotoGP, Jack Miller: “Non potrò mai ringraziare abbastanza Ducati Pramac”

MotoGP, Carmelo Ezpeleta boss Dorna

MotoGP, Ezpeleta: “Calendario 2021 con 18 GP, Marquez senza obblighi”

canet moto2

Moto2, Aron Canet best rookie: “Peccato per la gara, nel 2021 obiettivi più alti”