MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il rientro di Marquez non mi cambia nulla”

Valentino Rossi parla della nuova stagione in MotoGP con Petronas. La difficile esperienza con il Covid-19 e il ritorno di Marc Marquez in pista.

21 marzo 2021 - 10:12

Valentino Rossi pronto a ripartire per quella che si spera non sia la sua ultima stagione in MotoGP. Infatti il Doc vuole esserci anche nel 2022 e vuole guadagnarsi il rinnovo, alla pari dei giovani piloti. Perché nonostante qualche capello bianco e le prime rughe, si sente ancora un fiore che sta sbocciando. “Gli anni ti pesano perché recuperi molto più lentamente dopo le gare. Sono vecchio come pilota, ma a parte qualche preoccupazione, a 25 non mi importava di nulla, è un’età bellissima. Io ci sto dentro bene“.

Il veterano della MotoGP si racconta a ‘La Repubblica’ e non parla solo di corse. Racconta la sua esperienza con il Coronavirus, contratto dopo il GP di Le Mans in occasione di una pizza in compagnia di un amico milanese. “Non so neanche se l’ho abbracciato o gli ho solo dato la mano. Però 2 giorni dopo mi telefona, ha un po’ di febbre: ahia, penso. Altri 2 giorni e mi sveglio con un mal di schiena bestiale e la temperatura alta. Alè, è andata“. A distanza di poco risultano positivi anche la madre, la fidanzata Francesca, l’amico Alessio Salucci. Fortunatamente nessuno dei suoi allievi della VR46 Academy. “Mi sono sentito un appestato. Un diverso. Credo di aver capito cosa sia la solitudine: non mi era mai successa una cosa del genere“.

Il ritorno di Marc Marquez

Il 2021 sarà la sua prima stagione in MotoGP da pilota satellite, pur avendo a disposizione una Yamaha M1 factory. Ha accettato la scelta dei vertici di Iwata di buon grado, affiancherà l’amico Franco Morbidelli nei box Petronas SRT. “Ufficialmente per un anno, però il mio obiettivo è correrne ancora due. Dipenderà da come vanno le cose nel 2021: se mi diverto, lotto per vincere o per il podio, se resto tra i migliori 5, allora continuo. Altrimenti, faticare così tanto non varrebbe più la pena“.

In Qatar potrebbe tornare Marc Marquez dopo un lungo infortunio. “Il suo rientro non mi cambia nulla. Secondo me lo vedremo dalla prima gara. Presto sarà più forte di prima. Ma in sua assenza, gli altri ragazzi sono cresciuti molto. E non hanno più paura di lui“. Quando si parla del pilota Honda la mente scatta automaticamente alla stagione 2015, a quel 10° titolo mondiale perso in maniera un po’ ingiusta. Se avesse vinto si sarebbe già ritirato? “Neanche per sogno – ha chiosato Valentino Rossi -. Vincendo il 10°, c’è ancora più gusto a continuare“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Makiland
11:52, 21 marzo 2021

Tu VR … corri per vincere, da sempre. Vinci e tappa la bocca a tutti quelli che ti vorrebbero “dietro” …
Tu sarai sempre il 46 IMBATTIBILE … IN MOTO E NELLA VITA !

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, circuito di Misano

MotoGP, meccanico espulso dal paddock: test PCR falsificato

daniel holgado moto3

Moto3: Daniel Holgado a Misano e Portimao al posto di Öncü

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: il commiato di mamma Stefania e papà Graziano