MotoGP UFFICIALE Cal Crutchlow è il nuovo tester Yamaha

Arriva l'ufficialità: Cal Crutchlow è il nuovo collaudatore Yamaha per la stagione 2021. Con possibilità anche di eventuali sostituzioni e wild card.

13 novembre 2020 - 12:22

Lo stesso Cal Crutchlow l’aveva anticipato giovedì, mancava davvero solo il comunicato ufficiale. Ora è arrivato: il pilota britannico è il nuovo collaudatore Yamaha per la stagione 2021. Per lui ci saranno anche possibilità di eventuali sostituzioni e wild card. Addio quindi a Jorge Lorenzo dopo una stagione conclusa non proprio come si ci aspettava per svariati motivi, tra Covid-19 e programmi di conseguenza stravolti.

Il lavoro del pilota britannico inizierà con lo Shakedown a Sepang, previsto dal 14 al 16 febbraio 2021. Ma disputerà anche tutti i test IRTA e le prove private in programma per Yamaha, per fornire il massimo supporto agli ingegneri in termini di sviluppo. “È un pilota che dice apertamente cosa funziona e cosa no” aveva sottolineato in conferenza stampa Maverick Viñales.

Ma è un ingaggio che già aveva ricevuto il parere favorevole di tutti i piloti della casa dei tre diapason, che vedono in lui una grande risorsa vista la grande esperienza. Aggiungiamo, si tratta di un ritorno Yamaha per Crutchlow. Insieme infatti è arrivato il titolo mondiale Supersport nel 2009, prima di spostarsi in WorldSBK ed in seguito in MotoGP, nell’allora team satellite Tech3.

Per finire, nel comunicato leggiamo anche il commiato a Jorge Lorenzo. “Yamaha lo ringrazia sentitamente per la sua disponibilità, il suo supporto e per la comprensione in questo 2020 difficile. Circostanze esterne hanno impedito di portare a compimento gli obiettivi prefissati per questa stagione, ma il rispetto tra le due parti rimane immutato. Auguriamo a Jorge il meglio per il suo futuro.”

2 commenti

Macx
15:29, 13 novembre 2020

No gli farei collaudare nemmeno il Ciao…………….

    fzanellat_12215005
    17:43, 13 novembre 2020

    Alternative? Crutchlow è un buon pilota con 10 anni in
    top class.Non mi risulta che si sia mai comportato in modo non professionale.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

miller motogp

MotoGP, Jack Miller: “Non potrò mai ringraziare abbastanza Ducati Pramac”

MotoGP, Carmelo Ezpeleta boss Dorna

MotoGP, Ezpeleta: “Calendario 2021 con 18 GP, Marquez senza obblighi”

canet moto2

Moto2, Aron Canet best rookie: “Peccato per la gara, nel 2021 obiettivi più alti”