stefan bradl motogp

MotoGP Test Qatar, day-2: Tempi e classifica provvisoria, c’è Bradl in testa

Poco meno di tre ore e mezza alla fine dei primi test ufficiali MotoGP. C'è Stefan Bradl al comando, seguono i fratelli Espargaró. La classifica provvisoria.

7 marzo 2021 - 15:37


Secondo ed ultimo giorno di test MotoGP a Losail, il 3° per i piloti dello shakedown. Dopo la sorpresa Aprilia nella giornata di sabato, Stefan Bradl detta il passo. Il tester HRC è passato al comando con un 1:54.658 (il miglior crono dei test finora), che con Pol Espargaró, Aleix Espargaró e Maverick Viñales è sceso sotto il muro di 1:55 al momento. L’attività è inizia alle 12:00 con meno vento rispetto ai giorni scorsi, bandiera a scacchi alle 19:00 ora italiana. Vediamo come sta andando.

Cominciamo con i primi della classifica, che continuano a provare tante cose: forcellone, telaio, profilo aerodinamico… Come ha sottolineato Viñales dopo la prima giornata, “Stiamo provando molto, le conclusioni arriveranno nel prossimo test.” Anche se sembra esserci già qualche pecca per quanto riguarda la velocità di punta (ne abbiamo parlato qui). Attivissimi certo anche i tre collaudatori Crutchlow, Nakasuga e Nozane, al lavoro come sempre su tre moto differenti. Non è da meno il tester KTM Dani Pedrosa, che oltre a telaio e codone sta provando svariate altre novità. Per Suzuki, tanto lavoro per i due piloti, mentre il collaudatore Sylvain Guintoli ha ammesso di aver provato anche il un nuovo telaio ed il motore 2022.

In casa Honda va avanti il processo di adattamento di Pol Espargaró, mentre Stefan Bradl procede nel doppio ruolo di sostituto e collaudatore. Per il tedesco, al vaglio anche un nuovo chassis provato già sabato. Takaaki Nakagami continua a scoprire la R213V 2020, anche oggi registriamo un incidente per Alex Márquez (qui le immagini della moto) dopo il bel botto del sabato. Idem Jorge Martín, giù invece nello shakedown e protagonista della seconda caduta nei suoi primi giorni da pilota MotoGP. Ricordiamo le novità comparse sulla Ducati di Michele Pirro. Per finire s’è visto lo start device, il famoso abbassatore, ormai presente sulle moto di tutte le case, non solo posteriore ma anche anteriore.

La classifica provvisoria

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Il casco di Valentino Rossi a MIsano-2

Casco di Valentino Rossi: il tifoso fortunato esce allo scoperto

Valentino Rossi a MIsano

MotoGP, ecco cosa ho visto al GP di Misano-2 dalla Brutapela Gold

moto2 fernandez gardner

Moto2: Raúl Fernández, il ‘regalo’ a Remy Gardner può valere il titolo?