bagnaia motogp

MotoGP Test Jerez, day-2: Bagnaia e la Ducati chiudono al top

Test MotoGP a Jerez nel segno di Pecco Bagnaia, autore del miglior crono e con margine. Tempi, cronaca ed immagini del secondo ed ultimo giorno.

19 novembre 2021 - 17:54

Pomeriggio con poca attività (a causa del forte vento) e Francesco Bagnaia sempre in vetta alla classifica dei tempi. Si chiudono così i test ufficiali a Jerez de la Frontera, con una Ducati-missile ed un pilota decisamente soddisfatto. “Più di quando ho vinto il titolo.” C’è Fabio Quartararo in seconda piazza di giornata, con Alex Rins terzo, qualche cambio invece se guardiamo la classifica combinata dei due giorni. Le Rosse sono ancora le osservate speciali… A referto le cadute dei fratelli Darryn e Brad Binder, mentre Raúl Fernández al mattino si era fermato per problemi meccanici.

Dettagli tecnici 

Riepiloghiamo la tante novità osservate nel corso di questi test, chiaramente per tutte le squadre. Iniziando da Ducati, con il duo factory che per primo ha provato tutti gli sviluppi della Desmosedici GP22, più qualcosa anche per i due ragazzi del team Pramac. Motore, carenature, scarico, marmitta, presa d’aria, holeshot aggiornato… Insomma, nonostante la “moto perfetta” indicata da Bagnaia, a Borgo Panigale continua incessante il lavoro di sviluppo e perfezionamento. In Yamaha, Quartararo ha provato un nuovo chassis, da segnalare anche una nuova carenatura, mentre Dovizioso ha svolto tantissime prove con la M1 2022. Molti test anche in casa Honda, che ha fatto lavorare parecchio sia Pol Espargaró (ancora un po’ debilitato dopo il GP di Valencia, ma sempre grintoso) che il duo LCR.

Si gira molto con la RC-V 2022, tra prove di aerodinamica, presa d’aria, telaio, scarico… Provando più soluzioni in ogni area. Grande lavoro anche in casa KTM, con Tech3 concentrata sul duo di esordienti, ma il team factory alla ricerca di concreti passi avanti. Spiccano novità aerodinamiche viste in particolare sulla RC16 di Oliveira, ma oggi è tornato in pista anche il tester Pedrosa. Un telaio diverso per Aprilia, ma continuano anche tante prove a livello aerodinamico. Carenature diverse, motore e chassis 2022 per il team Suzuki, con i due piloti spagnoli, affiancati in giornata anche dal collaudatore Guintoli, dichiaratisi in generale piuttosto soddisfatti di questi due giorni (qui le loro dichiarazioni).

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

La classifica del venerdì

La classifica combinata

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Alberto Puig

“MotoGP senza Valentino Rossi? La vita va avanti”: la freddura di Puig

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, trattativa Aprilia-Espargarò: rinnovo o ipotesi collaudatore

100 Km dei Campioni

Valentino Rossi e Luca Marini: la voce del padrone alla 100 Km dei Campioni