MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Stefan Bradl: “Stupido l’atteggiamento di Jorge Lorenzo”

Stefan Bradl non approva il comportamento di Jorge Lorenzo, che sui social si è fatto beffa di alcuni piloti MotoGP nelle settimane scorse.

7 maggio 2021 - 21:08

Stefan Bradl ha partecipato all’ultimo round MotoGP a Jerez in veste di wild card. Dopo un lungo inverno di test il collaudatore tedesco continua ad apportare il suo contributo nell’evoluzione della RC213V. Conquistando allo stesso tempo un buon 12° piazzamento finale. All’indomani della gara si è soffermato a parlare ai microfoni di Motorsport-Total.com. Ma l’argomento all’ordine del giorno non era solo la prestazione in pista, ma un commento sull’ex collega di marca Jorge Lorenzo.

Da tempo l’ex pilota MotoGP è attivissimo sui social, sfoggia la sua vita immersa tra viaggi e lusso. E non perde occasione per punzecchiare qualche ex rivale, come capitato con Cal Crutchlow, Aleix Espargarò e Jack Miller durante i test pre-campionato in Qatar. Una querelle a distanza scatenata da una caduta del britannico in sella alla Yamaha M1, prontamente derisa da Jorge Lorenzo. Stefan Brad ha definito “stupido” l’atteggiamento del pentacampione. “Lorenzo si gode la vita sui social media e la vive. Vedo quello che fa e lo seguo su Instagram, penso che quello che fa sia divertente e interessante“.

Ma non approva i commenti poco rispettosi rivolti agli altri piloti della classe MotoGP. “È stupido fare una cosa del genere in pubblico. Non capisco Jorge Lorenzo. Non dovrebbe fare quelle cose“. L’argomento social è entrato nel vivo durante il week-end di Jerez e molti atleti si sono detti stufi di ricevere critiche dai fan. Tant’è che Maverick Vinales ha deciso di chiudere il suo account Twitter. Stefan Bradl è uno dei pochi protagonisti della MotoGP a gestire i suoi social in autonomia. Conta oltre 229.000 seguaci su Facebook e 124.000 su Instagram: “Gestisco io i miei social, ma so che molti piloti non lo fanno. Lasciarlo nelle mani dei professionisti è qualcosa che ha un senso. La vita nei social va gestita con sensibilità. O ti vedono come un re e galleggi su una nuvola o ti trascinano sotto il fango“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Instagram @jorgelorenzo99

2 commenti

makiland
15:57, 8 maggio 2021

” Il bel tacer non fu mai scritto …”
Dante Alighieri

Consiglio JL un bel bagno nell’ acqua gelida e poi un bel giro in macchina … mi raccomando metti l’ antiFurbo.

    makiland
    12:17, 18 maggio 2021

    Dopo aver detto montagne di cattiverie gratuite sui tuoi EX … colleghi ora ti lamenti perchè TRAVISIAMO quello che dici, fai sempre più pena e forse non hai più tutti quei tifosi che credevi di avere … Colpa nostra … NO … La colpa è SOLO TUA che sei avvelenato di egocentrismo e vorresti correre in moto, ma sei talmente scoppiato e fuori allenamento che nemmeno su di un missile potresti competere. 6 F I N I T O , caro JL, non ci sevono i tuoi commenti al veleno o la tua saccenza. 6 FUORI dai giochi e 6 FUORI di te , spero …
    altrimenti la tua indesiderata cattiveria sarebbe solo il sintomo di un GRAVE disturbo MENTALE. ADDIO EX PILOTA … SCORRETTO, SUBDOLO e ormai … INUTILE. Nuota fin quando ce la farai … attraversa l’ Atlantico a nuoto … magari arriverai a capire.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

johann zarco motogp

MotoGP Misano-2, FP3: Tris Ducati in vetta, Bagnaia e Quartararo in Q1!

xavi artigas moto3

Moto3 Misano-2, Prove 3: la zampata finale di Xavier Artigas

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: il futuro di Aprilia è nelle sue mani