MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, si apre la tuta di Quartararo. Stoner: “Bisognava fermarlo”

Nel finale di gara MotoGP in Catalunya Fabio Quartararo vede aprirsi la sua tuta correndo senza pettorina. Casey Stoner invoca la bandiera nera.

6 giugno 2021 - 14:13

Finale di gara MotoGP alquanto movimentato per Fabio Quartararo in Catalunya. Al francese della Yamaha factory si è aperta la tuta e ha perso la pettorina. Casey Stoner su Twitter ha subito commentato la gravità della situazione e la necessità di dover fermare la gara per questioni di sicurezza. “Se abbia abbassato di proposito la cerniera Fabio Quartararo non so. Ma credo che avrebbero dovuto sventolare una bandiera nera. A questo livello non puoi correre a 350 km/h con la tua tuta aperta“.

Nel finale Fabio ha invaso la zona verde ed ha subito anche una penalizzazione di 3 secondi, che gli ha fatto perdere il gradino più basso del podio. Sul canale ufficiale della MotoGP si commenta: “Scene bizzarre. Il leader del campionato è stato visto rimuovere la sua protezione per il petto!“. A Jerez Quartararo ha dovuto cedere la vittoria alla Ducati per un problema all’avambraccio, stavolta perde punti preziosi per un altro episodio sfortunato che lo ha fatto scendere dal podio. Da quanto riferiscono ai box, la cerniera si sarebbe improvvisamente rotta, ma restano dei dubbi sulla reale dinamica della vicenda. Vittoria di Miguel Oliveira davanti a Johann Zarco e Jack Miller.

Fabio Quartararo resta leader del Mondiale a +17 sul connazionale del team Pramac Racing. A fine gara è rammaricato per l’accaduto e fornisce la sua versione. “Qualcosa di davvero strano, stanno guardando cosa è successo. A fine gara ho provato a chiudere la tuta e non c’era nessun problema. Non ho tirato io via la protezione, ho provato a tirare su la cerniera ed è volata via“.

Il regolamento MotoGP (art. 2.4.5.2.) recita: “E’ obbligatorio che ogni pilota inizi ogni gara con almeno due set completi di equipaggiamento di sicurezza non danneggiato… L’equipaggiamento deve essere indossato, correttamente allacciato, in ogni momento durante l’attività in pista“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Foto: MotoGP.com

1 commento

FRA 1988
14:49, 6 giugno 2021

Quartararo ha messo a repentaglio la sua e l’incolumità degli avversarsi. Se cadeva come la mettiamo?
La direzione gara si deve svegliare o accadranno ancora
cose spiacevoli,purtroppo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

moto2 morbidelli sachsenring

Moto2, Italia vincente al Sachsenring solo con Morbidelli. Ed in 250cc…

La Honda RC213V nel test in Catalunya

MotoGP, Alberto Puig: la Honda “total black” resta top secret

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”