MotoGP, Shinichi Sahara

MotoGP, Sahara: “Senza Brivio non perderemo la strada”

Shinichi Sahara parla dopo l'addio di Davide Brivio al Team Suzuki Ecstar: "Non nomineremo un sostituto, non perderemo la strada senza di lui".

14 gennaio 2021 - 15:29

La partenza di Davide Brivio ha creato uno shock all’interno del team Suzuki. In molti erano propensi a non crederci, ma l’ufficialità della notizia è esplosa come un fulmine a ciel sereno. Dopo la conquista del titolo MotoGP la casa di Hamamatsu è al lavoro per colmare il vuoto lasciato dal manager italiano, senza dover ricorrere a manager esterni. “Penso che possiamo gestire la situazione con le persone all’interno della Suzuki, ed è il modo migliore per noi – ha spiegato il Project Leader Shinichi Sahara -. Sappiamo chi siamo, come lavoriamo, come interagiamo e di cosa abbiamo bisogno. Non cercheremo un manager esterno in questo momento, proveremo a gestire da soli“.

Inizia una nuova era per la Suzuki, impossibile restare impassibili dinanzi a questa decisione di Davide Brivio. Ma la forza della squadra dovrà mettersi in mostra proprio da questo momento. “Di sicuro ne siamo influenzati, ma non credo che perderemo la strada senza di lui, perché abbiamo sempre guardato le cose allo stesso modo e abbiamo concordato la direzione da prendere. Abbiamo anche personale esperto che ci aiuterà a gestire. Quando Davide lo ha detto a tutto lo staff del team, tutti sono rimasti scioccati, ovviamente. Ma in poco tempo abbiamo rivolto la nostra mente ai prossimi passi per superare insieme questa situazione“.

Shinichi Sahara non prevede che questo addio possa influenzare la stagione MotoGP 2021. “Secondo me, d’ora in poi non dovrebbe influire su nulla. Lavoreremo come sappiamo, e anche più di prima ora che abbiamo vinto il campionato. Il nostro atteggiamento non è mai cambiato: punteremo a lottare ancora per il titolo con i nostri due piloti, Mir e Rins“. Suzuki dispone della professionalità e del know-how per andare avanti nel miglior modo possibile. I tecnici sono la lavoro sulla nuova GSX-RR con un obiettivo molto semplice: “Stiamo cercando di migliorare tutte le aree delle prestazioni della nostra moto senza perdere un buon equilibrio. Punteremo ad avere posizioni migliori in griglia senza perdere nessuna prestazione per la distanza di gara“.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, spostamenti tecnici da e verso il box di Marc Marquez

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò e la convivenza con Marc Marquez

bendsneyder moto3 motogp

MotoGP: le beffe dell’ultimo giro, o addirittura degli ultimi metri