MotoGP, Razlan Razali

MotoGP, Razlan Razali: “Avevo dubbi su Valentino Rossi”

Razlan Razali ammette qualche titubanza su Valentino Rossi, ma il podio di Jerez spiana la strada alla firma per la stagione MotoGP 2021.

29 luglio 2020 - 8:59

Fabio Quartararo e Valentino Rossi destini che si incrociano. L’ultimo pilota a vincere un Mondiale in classe regina con un team privato fu proprio il Dottore nel 2001 con la Honda Nastro Azzurro. A distanza di circa un ventennio ci prova il francese della Yamaha Petronas SRT che ha dato il via alla stagione MotoGP con una doppietta quasi inaspettata. Razlan Razali si era posto come obiettivo per il 2020 la prima vittoria, ma ora si ritrova ad essere tra i favoriti nella corsa al titolo mondiale.

Fabio Quartararo chi?

E pensare che l’arrivo di Fabio Quartararo è arrivato quasi per caso, dopo i forfait di Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa. Il team malese voleva puntare su un pilota affermato e non su un pilota qualunque. “Con Lorenzo e Pedrosa non più disponibili nel 2018 ci guardavamo intorno senza vere alternative – racconta Razali a Paolo Ianieri su ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Fabio Quartararo chi? E’ italiano, spagnolo?” chiesi. Quando ho detto sì, avevo comunque i miei dubbi“. Ma sono bastate poche gare per capire di aver messo le mani su un nastro nascente, ora già destinato al team factory per la prossima stagione MotoGP.

Valentino sul podio

Adesso Fabio Quartararo è il favorito per il Mondiale, ma tutti restano con i piedi per terra. Adesso arrivano tracciati meno favorevoli alla Yamaha M1, bisogna attendersi il ritorno di Marc Marquez. E poi c’è il problema motori che ha già penalizzato Valentino Rossi e Franco Morbidelli. “All’inizio pensavamo che Yamaha avesse risolto i guai, ma poi è successo anche a noi. Aspettiamo un report“. A rendere ancora più festante il week-end andaluso la presenza sul podio del prossimo arrivo: Valentino Rossi. “Vale è Vale. Per essere onesto, avevo i miei dubbi dopo la prima gara. Tutti continuavano a dirmi che The Doctor sarebbe tornato, e lo ha fatto. Mi ha impressionato molto. C’è da togliersi il cappello, anche considerando le condizioni estreme in cui si è corso“.

Con Rossi per continuare a vincere

Nelle prossime settimane ci sarà l’attesa firma del contratto dopo un lungo tira e molla durato tutto l’inverno e la primavera. “Siamo la Petronas e facciamo scelte improntate sul business, ma non possiamo ignorare i tifosi, che magari vorrebbero un pilota locale. Non è una scelta obbligata, ma lui non è un pilota normale. C’è voluto tempo per essere sicuri, ma quello che ha fatto domenica ha reso le cose più semplici per dire agli azionisti perché abbiamo scelto Valentino Rossi“. Poco conta che sarà il team con più tifosi nella stagione MotoGP 2021. “Non vogliamo che il nostro team sia famoso per Valentino. Vogliamo che chiunque corra con noi faccia risultato… Non vogliamo essere popolari perché c’è lui, ma contribuire a renderlo competitivo anche alla sua età. Dopo aver parlato con lui e il suo staff, stiamo capendo cosa gli serve“.

4 commenti

More_Pills
12:48, 29 luglio 2020

Io rimango dell’idea che Rossi sia ancora da podio. Non vincerà mondiali ma se la Petronas se lo caca magari ne vedremo delle belle.
È grave che comunque yamaha abbia trascurato un icona cosi..specie dopo tutto quello che gli ha fatto vincere.

Macx
12:26, 29 luglio 2020

MotoGP, Razlan Razali: “Avevo dubbi su Valentino Rossi”
Ha parlato “stocazzo”

quattordici800_14945882
9:26, 29 luglio 2020

Tranquilli…..a Brno si tornerà alla normalità! Ducati tornerà ad essere competitiva con tutti 4 i piloti,bagnaia era secondo e rossi non sarebbe andato a podio,ma lasciamo stare,rientrerà un certo marquez e probabilmente le Suzuki torneranno a dire la loro!cmq,Yamaha moto non competitiva??senza marquez, in 2 gare,5 volte Yamaha sul podio con 2 vittorie….proprio una moto di merda!!

    Anonimus
    13:03, 29 luglio 2020

    “E se quello non avesse rotto…” – “E se ci fosse stato quel pilota” – ” e se così… e se colà”
    Sempre a cercare scuse…. le gare si vincono anche grazie agli errori degli altri, mettetevelo in testa o datevi ad un altro sport!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci: “Morbidelli può diventare un problema”

MotoGP, Maverick Vinales e Alex Rins

MotoGP, fine stagione aperto e anteprime dalla prossima edizione

Valentino Rossi MotoGP 2020

Valentino Rossi conteso da Ford e Hyundai: sarà un finale da rally!