bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Quartararo si merita di essere leader”

Pecco Bagnaia carico verso la tappa MotoGP ad Aragón. E sul campionato: "Quando sarà matematicamente andato, allora non ci penserò più."

9 settembre 2021 - 18:59

Mancano sempre meno GP alla fine della stagione MotoGP, ma il divario è sempre più ampio. Francesco Bagnaia arriva appuntamento ad Aragón con esattamente 70 punti di ritardo dal leader Quartararo, un gap davvero difficile da colmare a questo punto del campionato. Ma l’alfiere Ducati factory, a volte anche protagonista di episodi sfortunati (spesso a tema pneumatici, come nell’ultimo round a Silverstone) non si arrende comunque, pur riconoscendo tutti i meriti dell’avversario in Monster Yamaha.

“Abbiamo parlato con Michelin. Purtroppo sono cose che possono succedere e che non dipendono da loro” ha sottolineato l’ex iridato Moto2 verso il terzo evento spagnolo del 2021. “Stanno già facendo parecchi controlli e mi hanno detto che i miei dati dell’ultima gara sono stati utili.” Guai di gomme che comunque non intaccano la sua fiducia in sella alla D16. “Quando entri in pista pensi solo a dare gas. Certo se una gomma non funziona bene inizi ad avere qualche problema, quindi devi pensare a gestire. Ma non perdi feeling.”

Ora si punta anche a dimenticare una tappa 2020 ben al di sotto delle aspettative (e dei precedenti). “Questo era un bel circuito per Ducati, ma nel 2020 abbiamo avuto parecchie difficoltà” ha ammesso Pecco Bagnaia. “Solo Zarco aveva fatto un buon weekend chiudendo 5°, anche se non è stato un successo.” Nel suo caso, “Sono caduto due volte e certo non ha aiutato, oltre alle basse temperature. Ma non è più un problema, a Le Mans ed a Silverstone sono stato rapido fin da subito nonostante queste condizioni.”

I pensieri al campionato rimangono. “Quando vedremo che matematicamente il campionato è andato, allora non ci penserò più” ha precisato. “Io voglio essere competitivo nelle ultime gare e non perdiamo mai la nostra ambizione di vittoria.” Come detto, riconosce i meriti dell’avversario. “Bisogna dire che Fabio si sta meritando tutto questo: è il più veloce, il più in forma, il più costante. Ora spetta a noi fare il possibile, anche se con 70 punti di distacco è molto difficile, anche perché lui sarà sempre davanti.”

GP San Marino e Riviera Rimini Biglietti qui

Foto: motogp.com

2 commenti

voiedegarag_15199617
0:07, 10 settembre 2021

“Abbiamo parlato con Michelin. Purtroppo sono cose che possono succedere e che non dipendono da loro”

Allora dipendono da chi?

Bridgestone aveva fatto molto meglio in molto meno tempo!
Sono sei stagioni che Michelin cerca delle soluzioni, non sono più problemi di giovinezza, sono sintomi di senilità.

FRA 1988
21:29, 9 settembre 2021

Quartararo sta dimostrando di essere il migliore ma la Ducati deve avere una reazione. Aragon tracciato favorevole? Non direi ,se in 11 anni che ci corrono hanno vinto solo con Stoner.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Gomme Michelin? Serve più coerenza”

enea bastianini motogp

MotoGP, Enea Bastianini: “Michele Pirro riferimento nelle prime libere”

motogp misano 2021

MotoGP Misano: dal ritorno di Morbidelli al “vero momento” di Márquez