binder motogp

MotoGP, Misano-2: a Brad Binder le FP2, 17 piloti in un secondo!

Miglior crono delle FP2 per Brad Binder, in evidenza per due millesimi su Takaaki Nakagami, 3° Fabio Quartararo. Classifica dai distacchi davvero ridotti.

18 settembre 2020 - 14:59

Secondo turno di prove libere che dimostra come i valori in MotoGP siano davvero simili. Al comando della classifica dei tempi si piazza Brad Binder, che ha la meglio per soli due millesimi su Takaaki Nakagami, ma a 14 millesimi c’è il 3° classificato Fabio Quartararo. Scorrendo la classifica, notiamo ben 17 piloti racchiusi in 7 decimi: c’è da scommettere che la battaglia per ottenere l’accesso alla Q2 sarà davvero accesa sabato mattina.

Da registrare l’abbandono di Stefan Bradl, alle prese con problemi ad un braccio: Honda quindi ha solo due piloti in pista, Takaaki Nakagami (sulla sua RCV anche il nuovo holeshot device) e Alex Márquez. In casa Yamaha, sembra che questo pomeriggio Viñales stia provando il nuovo forcellone in carbonio testato martedì. Nessuna conseguenza fisica per Rins dopo l’highside della mattinata: sia lui che Mir stanno testando il nuovo forcellone e qualche altro piccolo aggiornamento, oltre a continuare il lavoro sulle gomme.

Il primo incidente del turno è quello di Pol Espargaró, proprio mentre i due alfieri KTM Tech3 si piazzano provvisoriamente al 3° e 4° posto. In testa c’è di nuovo Quartararo, con Nakagami staccato di soli 99 millesimi, ma negli ultimi minuti la classifica subisce vari stravolgimenti. Registriamo un incidente anche per Zarco, mentre le KTM e l’alfiere LCR volano. Alla fine sarà Brad Binder (in scia a Viñales) a stampare il miglior crono di giornata, seguito a Takaaki Nakagami e da Fabio Quartararo.

La classifica FP2

La classifica combinata

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo motogp

MotoGP, Fabio Quartararo: “Quando ci sono gare doppie siamo persi”

bastianini moto2

Moto2, Enea Bastianini carico: “Mancano ancora tre Gran Premi”

di giannantonio moto2

Moto2, Fabio Di Giannantonio: “Ci siamo rifatti di domenica scorsa!”