MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Viñales: diktat a Yamaha prima del rinnovo

Maverick Viñales ha posto alcune condizioni prima di rinnovare con Yamaha. Il pilota spagnolo confessa: "Non è stata una decisione facile".

13 febbraio 2020 - 10:20

Nel paddock di Sepang non si parlava soltanto di test MotoGP, ma sotto il mirino dei riflettori sono finite le prime mosse di mercato. Maverick Viñales ha iniziato il valzer dei rinnovi, ha bussato alle porte della casa madre Yamaha nel corso dell’inverno e ha posto le condizioni ‘sine qua non’. Alcuni dettagli del passato non sono piaciuti al pilota spagnolo, che ha chiesto voce in capitolo sullo sviluppo della M1, forte del corteggiamento Ducati e Suzuki oltre che del terzo posto in classifica piloti. Ha giocato d’anticipo e con il coltello dalla parte del manico.

Viñales era ad un passo dal team di Borgo Panigale, poi i vertici dell’azienda giapponese hanno convinto a restare. “Non è stata una decisione facile. Ho dovuto discutere molti punti con Yamaha perché non mi sentivo davvero bene l’anno prima“. Nel 2018 troppe cose non hanno quadrato, da qui la scelta di alcune modifiche all’interno del box. Per restare, Maverick ha chiesto libertà di movimento e di scelte. “Non pensavo davvero se cambiare o no. Ho pensato che se la Yamaha avesse preferito questo, avrei cambiato“. A gestire i contatti con gli altri costruttori il suo manager Paco Sanchez. “Non ero coinvolto in prima persona. Quando è arrivato il momento, ho preso una decisione“.

La firma è arrivata in occasione di un viaggio in Giappone. “Mi sono sentito ben supportato dalla Yamaha. Quando eravamo in fabbrica, ho visto molte cose positive. Poi abbiamo firmato il contratto – ha spiegato Maverick Viñales. Ora ho tre possibilità per vincere il titolo“. Per puntare al Mondiale MotoGP ha cambiato mentalità e metodo di preparazione, trasferendosi a Doha in inverno. A sua disposizione anche un collaudatore d’eccezione come Jorge Lorenzo. “È stato difficile, ovviamente, ma penso che abbiamo formato una squadra vincente. Ogni membro della squadra conta per me. Questo ha avuto un ruolo importante nella mia decisione: è la mia squadra. Questo è uno dei motivi più importanti per cui resto in Yamaha“.

1 commento

Max75BA
10:54, 13 febbraio 2020

Vinales è l’unico pilota Yamaha che ha l’obbligo di contendere il titolo a Marquez nel 2020…vedremo se ne sarà all’altezza

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro

Aleix Espargarò: “Strano rivedere Jorge Lorenzo dopo l’addio”

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo al vetriolo su Johann Zarco

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, tanti auguri Marc Marquez: a Losail una vittoria per regalo