MotoGP, Marc Marquez a Portimao

MotoGP, ‘Re’ Marc Marquez è tornato: paddock incredulo dopo le FP1

Marc Marquez ha concluso le FP1 MotoGP a Portimao con il 3° crono. Nonostante la lunga assenza il campione della Honda si riconferma a livelli brutali.

16 aprile 2021 - 12:29

Nove mesi dopo Marc Marquez è tornato su una MotoGP e mostrato di non aver perso lo smalto del fuoriclasse. Telecamere puntate sul fenomeno di Cervera in sella alla Honda RC213V che ha chiuso le FP1 al terzo posto con un gap di 251 millesimi dal best lap. In condizioni non certamente tra le migliori, con 19° sull’asfalto e chiazze di bagnato per la pioggia caduta al mattino. Il suo rientro sembra aver stimolato anche Pol Espargarò che si piazza al 4° posto finale a soli 4 millesimi dall’otto volte iridato. 9° il fratello minore Alex Marquez: “Pochi si aspettavano un ritorno di Marc a questo livello – commenta Lucio Cecchinello -. Aspettiamo che le condizioni tornino ottimali, ma sicuramente è lodevole ciò che sta facendo“.

Un ritorno da campione

Marc è sceso in pista dopo sei minuti dall’apertura della corsia box. Primo giro di ricognizione molto cauto. Al primo giro spinto è andato lungo alla curva 1 con gomma morbida all’anteriore e media al posteriore. Dal decimo al sesto posto in poche tornate, poi quarto ad 1″ di distanza. Nel suo box il dott. Angel Charte nel caso avesse bisogno di qualcosa e il suo fisioterapista Carlos J. Garcia che l’ha seguito per nove lunghi mesi. “Si sente forte, deve abituarsi a queste nuove sensazioni. Qualche fastidio sarebbe normale dopo un anno di assenza. Può usare il braccio tranquillamente. Secondo me è al 90-95%, bisogna abituarsi con calma dopo la lesione che ha avuto – ha detto il dott. Charte -. E’ stato complicato, ma ha saputo superare questa situazione“.

A 12 minuti dalla fine Marc Marquez ha iniziato il secondo turno personale di prove libere MotoGP. Ha pennellato i sali scendi di Portimao con le stesse gomme consumate, di nuovo lungo nel primo giro lanciato. Al secondo tentativo era nuovamente terzo a quattro decimi da Vinales. Nelle fasi finali ha persino ricoperto la prima piazza provvisoria, prima di venire spodestato da Maverick e Alex Rins. Un totale di 14 giri per dimostrare al mondo intero di essere tornato. “Non me lo aspettavo, sapevo che avrebbe fatto bene ma non una FP1 così“, ha commentato Maio Meregalli. Gli avversari sono avvisati.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Makiland
18:03, 16 aprile 2021

Non ci credevo, ma ora ci credo … MM è tornato e fra 2/3
gare farà di nuovo piangere tutto il Paddok …
Bentornato MM anche se per me sei un rivale ti ammiro.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi si scusa con i fan: “Vado al massimo, mi dispiace”

motogp marc marquez

MotoGP, Marc Márquez: “La chiave è pormi sempre obiettivi realistici”

morbidelli motogp

MotoGP, Franco Morbidelli: “Ho forzato i tempi, ma è la scelta giusta”