marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “Fiducioso ma con i piedi per terra”

Marc Márquez guarda con ottimismo a Silverstone. Senza obiettivi, ma senza scartare nulla, cercando ulteriori progressi fisici ed a livello di moto.

26 agosto 2021 - 19:46

Cosa attendersi da Marc Márquez nell’appuntamento MotoGP a Silverstone? Si riparte da un secondo round austriaco in cui il campione di Cervera ha lottato a lungo per le prime posizioni, e su pista asciutta. In un certo senso è stata un’iniezione di fiducia, nonostante l’incidente arrivato nei giri finali. Ma il pilota HRC non pensa ad ottenere risultati di rilievo quest’anno: l’obiettivo dichiarato è migliorare a livello fisico e di moto, avvicinandosi passo dopo passo ai primi della classe. Senza scartare nulla nemmeno per la tappa britannica.

“Il giovedì arrivo sempre con ottimismo” ha sottolineato il pluricampione MotoGP. “Sono solo concentrato sul set up della moto, sulla partenza, su quello che dobbiamo provare. Per il braccio vedremo: se nel corso del weekend ci sarà qualche problema cercheremo di adattarci alla situazione.” Come sempre la sua è una situazione in continua evoluzione, anche se sperava fosse più facile ritrovare il giusto feeling in sella. “Sapevo che il ritorno non sarebbe stato facile. Ma pensavo soprattutto che il ritorno delle buone sensazioni al braccio sarebbe avvenuto più velocemente” ha ammesso Marc Márquez.

Invece non sta andando proprio così. “Questo rende il tutto un po’ più imprevedibile. Non sai mai quindi come andrà il fine settimana e non puoi pianificarlo al meglio.” Non è l’unico problema. “Il momento attuale della moto non ci sta aiutando. Diciamo che è un mix di cose. Non sono al 100% e non lo è nemmeno la moto, per questo stiamo facendo fatica, ma entrambi stiamo facendo costanti passi avanti.” Sottolineando poi quanto fatto in Austria. “Su pista asciutta non avrei dovuto trovarmi lì davanti, invece abbiamo disputato un’ottima gara. Certo, poi sono caduto sul bagnato, ma l’aspetto più importante è che sono sempre più vicino alle prime posizioni.” 

“Questo era l’obiettivo per la seconda parte di stagione.” Un target da confermare gara dopo gara, con l’occhio poi alla stagione 2022 per il deciso passo avanti. Intanto però bisogna pensare a Silverstone. “È una delle piste più difficili del Mondiale, ma da dire che nel 2019 non mi è andata così male.” Ma quali saranno gli obiettivi? “Sinceramente non lo so dire. Non pensiamo alla vittoria, ma certo non possiamo scartare nulla. Proveremo, partiamo con fiducia ma soprattutto con i piedi per terra: vedremo poi a che punto saremo nel corso del fine settimana.”

Massaggio Capitale, relax a Roma

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Gomme Michelin? Serve più coerenza”

enea bastianini motogp

MotoGP, Enea Bastianini: “Michele Pirro riferimento nelle prime libere”

motogp misano 2021

MotoGP Misano: dal ritorno di Morbidelli al “vero momento” di Márquez