marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez e la telefonata: “Alberto, ce l’abbiamo fatta!”

Marc Márquez ribadisce l'importanza di Alberto Puig in squadra. Di questi giorni poi la notizia del suo gesto ad Aragón per ricordare Hugo Millán.

10 ottobre 2021 - 11:37

Se c’è una cosa che Marc Márquez non ha mai dimenticato di sottolineare è l’importanza di Alberto Puig in squadra. Eloquente una volta di più anche dopo il secondo successo stagionale conquistato ad Austin, con il passaggio del telefono al parco chiuso. Poche parole con il Team Manager di Repsol Honda, rimasto a casa per motivi personali, ma sufficienti per mostrare una volta di più quanto la casa dell’ala dorata stia lavorando per tornare ai massimi livelli. È un biennio MotoGP complicato, ma i due trionfi 2021 del #93 (con un braccio destro ancora tutt’altro che a posto) sono certo un’importante iniezione di fiducia.

“Alberto è una persona molto importante in squadra. Non poteva venire qui [ad Austin], ma per telefono siamo sempre rimasti in contatto. Stiamo lavorando tanto assieme, lui sta spingendo i tecnici ed i piloti, occupandosi di ogni piccola cosa per essere più competitivi l’anno prossimo.” Con queste parole pronunciate in conferenza stampa Marc Márquez ha rimarcato il ruolo di Puig all’interno del team in un momento così complesso. Un discorso che segue alle parole sentite al parco chiuso subito dopo la vittoria al COTA, quando i ragazzi della squadra gli hanno passato il telefono.

“Alberto! Alberto, ce l’abbiamo fatta! Chi osa vince!” Queste le parole pronunciate dal ‘Re delle Americhe’ una volta presa la telefonata. Un breve dialogo, per poi continuare i grandi festeggiamenti di un altro piccolo passo nel recupero sia del pilota che della moto. L’otto volte iridato ha ribadito più volte il programma, ovvero un 2021 di transizione per poi tornare ad essere protagonisti l’anno prossimo. Rimane ancora qualche dubbio a livello fisico, oltre al feeling in sella non ancora ritrovato, ma le due vittorie nonostante le sue condizioni decisamente non ottimali sono certo un forte segnale per la MotoGP.

Ricordando Hugo Millán 

Solo in questi giorni infine si è venuti a conoscenza di un bel gesto da parte del pluricampione di Cervera. Nel ricordo del piccolo Hugo Millán, scomparso quest’anno al MotorLand Aragón in un seguito ad un fatale incidente in European Talent Cup. Marc Márquez, dopo il secondo posto ottenuto proprio su quello stesso tracciato, ha donato il trofeo conquistato in quel GP alla famiglia dello sfortunato pilotino, con una dedica scritta a mano sul premio. Un fatto appreso attraverso i canali social della famiglia Millán, che così ha ringraziato il #93. Un piccolo gesto lontano dalle telecamere ma certo molto apprezzato, in memoria in un ragazzino scomparso prematuramente mentre inseguiva un sogno.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: l’ultimo mese in marcia trionfale

mattia casadei moto2

Moto2: Mattia Casadei, esordio con Italtrans nel GP a Misano-2