Luca Marini MotoGP

MotoGP, Luca Marini: “Faremo grandi cose con VR46 e Ducati”

Luca Marini si appresta a vivere la sua seconda stagione in MotoGP. Il fratello di Valentino Rossi conterà sul massimo supporto di Ducati e VR46.

4 gennaio 2022 - 9:22

Conclusa la prima stagione in MotoGP con una Ducati GP19, Luca Marini si appresta ad alzare l’asticella. Nel 2022 farà parte del Mooney VR46 Racing Team, a sua disposizione una Desmosedici factory e un anno di esperienza al fianco di suo fratello Valentino Rossi. Con lui ha lottato spesso nelle retrovie, ha osservato traiettorie, il modo di muoversi, persino l’abitudine ad essere tra gli ultimi ad uscire dai box durante le prove.

Era prevista una prima stagione difficile, ma è passato da meno a più nel corso del campionato. Qualche buon spunto da campione, come il 5° posto in Austria e nelle qualifiche a Misano. “Penso che avrei potuto fare qualcosa in più, mi piacerebbe essere più veloce nelle corse. Ogni week-end è andata un po’ meglio – spiega a The-Race.com -. Nella parte centrale della stagione non ci sono state crescite, ma poi un secondo miglioramento“.

Il passaggio dalla Moto2 alla MotoGP si è rivelato un po’ più difficile del previsto. Ha dovuto modificare stile di guida e preparazione fisica, adesso è pronto per il secondo round. “Il nuovo progetto di VR46 Academy potrebbe essere grande e, con il supporto di Ducati, spero che potremo fare grandi cose. Più o meno l’obiettivo di questa stagione era quello che abbiamo fatto. Non mi aspettavo qualcosa di speciale, ma penso che il prossimo anno potremo fare qualcosa di grande“.

Suo fratello Valentino Rossi sarà Team Owner della squadra, ma non sarà più in pista. La sua assenza si farà sentire, ma è certo che in alcuni Gran Premi ritornerà ai box per dare consigli e monitorare l’evoluzione della squadra. “È stato un piacere condividere con lui la sua ultima stagione – ha concluso Luca Marini -. Sono molto orgoglioso di essere arrivato in MotoGP abbastanza presto da poter passare un po’ di tempo in pista con lui“.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

1 commento

trediciport_13696908
13:40, 4 gennaio 2022

Hahhahahahaha Sognare non costa nulla!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

furusato moto3

Moto3: Taiyo Furusato, il passo verso “quelle gare viste solo in TV”

MotoGP Test Sepang 2022

MotoGP, Test Sepang 2022: cosa bolle in pentola e novità box-to-box

Aleix Espargaro e Maverick Vinales

MotoGP, Vinales ed Espargarò a Noale: briefing sull’Aprilia RS-GP22