MotoGP, Luca Marini e Valentino Rossi

MotoGP, Luca Marini-Avintia accordo vicino: sfiderà Valentino Rossi

Luca Marini ad un passo dal team Avintia. Nella stagione MotoGP 2021 sfiderà suo fratello Valentino Rossi, che intanto pensa ad un team VR46 per il 2022.

21 ottobre 2020 - 9:29

Luca Marini sembrava avviato verso il titolo mondiale Moto2 senza troppi problemi. Invece i due zeri consecutivi di Le Mans e Aragon lo hanno fatto scivolare alle spalle degli inseguitori Enea Bastianini e Sam Lowes, anche se la vetta è a soli 5 punti. Fra pochi giorni sarà già il momento del riscatto nel GP di Teruel e forse arriverà in pista con la mente più sgombra dai pensieri. Infatti l’accordo con Avintia è vicinissimo e dal prossimo anno accederà finalmente alla MotoGP, incoronando il sogno di una vita. Correre al fianco di Valentino Rossi nella massima serie, un obiettivo inseguito con tutte le sue forze.

Il suo compagno di box sarà il suo grande avversario per la corsa al titolo iridati, Enea Bastianini. Per la firma dovremo forse attendere Valencia, dato che Alessio Salucci ha dovuto saltare il doppio round di Aragon per l’emergenza Coronavirus. Nel week-end al MotorLand si potrebbe però chiarire il futuro di Tito Rabat che, nonostante un contratto per il 2021, sarà la vittima sacrificale dell’operazione. Due le soluzioni a sua disposizione: un posto nel team Ducati Barni in Superbike o un ruolo come coach dei piloti.

Il trasferimento di ‘Maro’

Il catalano portava nelle casse del team 750 mila euro attraverso lo sponsor Hublot. Come anticipa ‘La Gazzetta dello Sport’, Raul Romero avrebbe chiesto le moto e il materiale attualmente utilizzati dalla squadra Moto3 della VR46, destinata a chiudere i battenti. In questo modo il team Avintia avrà la sua seconda moto nel campionato Moto3. Probabilmente per consentire l’operazione gli sponsor Sky, WithU e Bardahl seguiranno Luca Marini in MotoGP. Di conseguenza avrà una livrea e colori diversi rispetto alla moto di Enea Bastianini, come avviene nel team LCR con Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami.

Nel ruolo di team manager resta Ruben Xaus, anche nel 2021. In attesa di conoscere il destino della VR46 in Top Class. A quel punto sarà Pablo Nieto a ricoprire un ruolo primario nel box. Il tecnico catalano potrebbe rivestire un ruolo di consulente di Luca Marini. Solo durante l’inverno Valentino Rossi e il gruppo di Tavullia pianificheranno il progetto di una squadra nella massima serie.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Joe Roberts

MotoGP, il manager di Joe Roberts: “Aprilia occasione mancata”

MotoGP, Luca Marini-Pecco Bagnaia-Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e “new generation”: obiettivo Mondiale tricolore

binder espargaro ktm motogp

MotoGP, Mike Leitner (KTM): “I risultati del 2020 parlano da soli”