Jorge Lorenzo

MotoGP, Lorenzo invidia Marquez: “Vorrei essere al posto suo”

Jorge Lorenzo prevede un altro week-end difficile in Thailandia, mentre Marc Marquez potrebbe riconfermarsi campione: "Vorrei essere al posto suo".

3 ottobre 2019 - 17:43

Jorge Lorenzo non si aspetta di poter lottare per il podio al Buriram, ma l’obiettivo resta centrare almeno una top-10. Paradossale che il pentacampione non ci sia riuscito finora, ma il feeling con la RC213V tarda ad instaurarsi. Poi le condizioni fisiche hanno rappresentato un bastone tra le ruote difficile da spezzare.

In Thailandia il maiorchino non prevede un week-end facile. L’anno scorso riportò una caduta nelle FP3 che lo costrinse a saltare la gara con Ducati. Sarà la quarta gara dopo l’infortunio di Assen dello scorso giugno, da allora nessun passo avanti ha compiuto in sella alla Honda, anzi. Ad Aragon ha collezionato il suo peggior risultato in MotoGP arrivando 20°. “Ho poca esperienza su questa pista, ma so che l’accelerazione, la velocità massima e la frenata sono importanti qui. La Ducati – ha sottolineato Jorge Lorenzo – è molto forte in queste aree“.

JORGE LORENZO SI CONGRATULA CON MARC

Non si prevedono novità tecniche per lo spagnolo in materia di telaio o elettronica, ma ha le idee più chiare su come e dove intervenire per acquisire più grip. “Potrebbe essere necessario sacrificare un po’ di stabilità in curva per migliorare queste aree ed essere più competitivi nella seconda parte della gara“. Totalmente diversa la situazione del compagno di box. In questo week-end il titolo iridato potrebbe essere assegnato a Marc Marquez, Andrea Dovizioso potrebbe però rimandare la festa a Motegi. “Penso che Dovi, in teoria, possa vincere questa gara. Dobbiamo anche vedere le temperature, l’aderenza che non è molto alta“, ha proseguito Jorge Lorenzo. “Essere nel box con Márquez che vince così spesso e sta per conquistare il titolo mondiale è una grande esperienza. Quello che sta facendo è merito del suo talento, del suo lavoro e dei rischi che corre sulla moto. Se lo merita, sono contento per lui“.

Jorge Lorenzo ha vissuto più volte la pressione della vigilia di un titolo iridato e lotta duramente per rivivere quelle sensazioni. “Vorrei essere nei panni di Marc e avere la possibilità di vincere un altro Mondiale. È una sensazione fantastica… Penso che Marc abbia abbastanza esperienza per gestire la pressione, ha vinto molti titoli, ha 26 anni ed esperienza per finire secondo o terzo se la situazione lo richiede. Forse ha sempre voluto vincere e questo potrebbe ritardare un po’ il raggiungimento dei suoi titoli – ha concluso il maiorchino -, ma tutto può succedere in MotoGP“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jack Miller e Valentino Rossi

Valentino Rossi in Formula 1, Jack Miller: “Preferisco il rally”

Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo ritorna a Lugano: tempo di affari e incognita MotoGP

MotoGP, Andrea Dovizioso e Marc Marquez

MotoGP, Dovizioso provaci ancora: Marquez obiettivo non impossibile