Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo-Yamaha: l’annuncio a Sepang?

Jorge Lorenzo e Yamaha potrebbero annunciare la nuova partnership a Sepang. Perché prolungare l'attesa per l'ufficializzazione?

26 gennaio 2020 - 14:05

Prosegue la lunga vacanza di Jorge Lorenzo in giro per il mondo e nessuna notizia circola sul suo ritorno in MotoGP. Le voci più accreditate persistono sul suo nuovo ruolo di collaudatore in Yamaha, ma di certo non lo rivedremo in pista a Sepang. E nel paddock? Potrebbe essere il momento giusto per la annunciare il ritorno del maiorchino nella fabbrica che gli ha consentito di aggiudicarsi tre titoli iridati in classe regina. Sarebbe un bel colpo a sorpresa per i fan e gli appassionati di Motomondiale.

Il Managing Director della Yamaha non ha mai smentito di puntare ad un pilota di punta per il ruolo di tester della M1. Occorre un alfiere veloce capace di fare da tramite tra il duo di collaudatori giapponesi, Nozane e Nakasuga, e il team factory. Jonas Folger si è rivelato inappropriato per gli obiettivi di Iwata, da qui la decisione di non proseguire con il tedesco. “Ma non è impossibile che avremo un pilota di prova che non sia giapponese. Sarà un test team che viaggerà verso i circuiti europei e anche in Giappone“.

Silvano Galbusera non vede l’ora di potersi mettere all’opera dopo l’uscita dal box di Valentino Rossi. L’intesa tra Lorenzo e Quartararo, almeno sui social, sembra già ben solida e avviata. “Abbiamo bisogno di un pilota veloce, di qualcuno che possa colmare il divario tra il gruppo di test giapponese e il livello successivo – ha aggiunto Lin Jarvis -. L’unico piano deciso è che conosciamo il nostro programma di test e sappiamo che sposteremo le moto e il team in tutto il mondo. E speriamo che presto avremo un collaudatore ancora più veloce che dovrebbe arrivare presto“. Se non a Sepang, quando?

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP, Crutchlow scopre le carte: “Con Honda è finita, Aprilia stimolante”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi e Yamaha Petronas: ipotesi contratto biennale

MotoGP, Cal Crutchlow

MotoGP: Il destino di Andrea Iannone, Cal Crutchlow e il potere degli sponsor