Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Licenziato da Yamaha per colpa di due persone”

Jorge Lorenzo fuori dal paddock MotoGP anche in veste di collaudatore. Dopo il licenziamento Yamaha anche Aprilia sembra chiudergli le porte.

24 novembre 2020 - 10:46

Cala il sipario sulla stagione 2020 della MotoGP e oltre ad Andrea Dovizioso c’è un altro grande escluso: Jorge Lorenzo. Yamaha non ha avuto remore a sostituirlo con Cal Crutchlow in veste di collaudatore. Nel test di Portimao il gap dagli altri tester era troppo vasto, segno che il maiorchino era fuori forma nonostante un lauto contratto con Iwata. Anche se a dirla tutta i vertici giapponesi hanno storto il naso quando si è saputo della trattativa con Ducati poi abortita.

Nei giorni scorsi si era parlato anche di un accordo verbale con Aprilia, ma a quanto pare la casa di Noale ha archiviato l’ipotesi. Lorenzo Savadori e Bradley Smith vanno al ballottaggio per il ruolo di secondo pilota nella prossima stagione MotoGP. Chi uscirà sconfitto ricoprirà la mansione di collaudatore. Jorge Lorenzo ha le sue buone ragioni per non riuscire ad incassare la batosta. “Sono stato incolpato per la mia brutta prestazione a Portimao. Ho spiegato che a giugno mi avevano detto che non ci sarebbero stati più test. E ovviamente mi sono ritirato per potermi godere altre cose della vita. Quindi non mi sono allenato poiché non avrei dovuto fare altri test. Ecco perché ho ridotto il mio ritmo di allenamento“.

Porte chiuse per Jorge

A otto mesi di distanza dal primo test MotoGP a Sepang, senza più salire su una moto, ha fallito nel test “a sorpresa” in Portogallo. Yamaha gli ha affibbiato una M1 2019, ma è la stessa con cui Franco Morbidelli si è confermato miglior pilota del marchio oltre che vicecampione del mondo. Ma Jorge Lorenzo incalza: “Un collaudatore dovrebbe guidare la moto 2021 non quella del 2019“. Neppure il tempo di rimettersi in carreggiata, nessuna seconda chance per chi ha dato tanto a questo gruppo. “Penso che abbiano preso questa decisione sotto l’influenza di una o due persone. Non parlo di Lin Jarvis… Due persone che hanno influenzato la decisione di non rinnovarmi e, alla fine, devo rispettare quella decisione anche se per me è ingiusta”.

Adesso sarà Cal Crutchlow a dirigere l’avanguardia dell’evoluzione della M1, i risultati diranno se la scelta è azzeccata. Andrea Dovizioso ha rifiutato l’offerta di Jarvis, il ruolo di tester non sembra attirarlo in questo momento. Carica che invece Jorge Lorenzo pare inseguire ad ogni costo. “Non ho più avuto notizie da Aprilia – ha concluso il maiorchino -. Vedremo se ne ho o se questo piano è congelato“.

Foto e Video: Instagram @jorgelorenzo99

2 commenti

Ringhietto
11:49, 24 novembre 2020

Alla sua età si dovrebbe sapere cosa si vuol fare…a parte apparire su istagram e messaggiare nella speranza di destare ancora interesse in qualcuno…

Macx
11:15, 24 novembre 2020

Premio ” ROSICONE of the Year”
The winner is………………
Jorge Lorenzo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi nel box Yamaha

Valentino Rossi e Ramon Forcada: la sfida continua… ma sarà diversa

MotoGP, Danilo Petrucci

MotoGP, Danilo Petrucci: “In Ducati la colpa è sempre del pilota”

Marc Marquez e Alex Marquez

MotoGP, spostamenti tecnici da e verso il box di Marc Marquez