Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “In Catalunya Valentino Rossi vinse con una bricconata”

Jorge Lorenzo ricorda con i suoi fan alcuni momenti memorabili della sua carriera MotoGP. Sul sorpasso di Valentino Rossi in Catalunya: "Fu una bricconata".

3 marzo 2021 - 11:57

Jorge Lorenzo non ha trovato nessun accordo per la stagione MotoGP 2021 che gli consentisse di vivere il paddock senza troppo stress. Potrebbe ritrovarsi nei panni del commentatore TV ma al momento nessun annuncio ufficiale. In questi giorni sta trascorrendo una vacanza alle Maldive, tra sole, mare e spiagge paradisiache. Non perde mai l’occasione di intrattenersi con i fan sui social, dove trapela una certa malinconia per il distacco dalla classe regina. Pur essendo un vulcano di emozioni, sia per i momenti briosi con l’amico Luca Rosiello, sia per gli scenari estroversi che sa offrire durante tutti i suoi viaggi in giro per il mondo.

Il passato di Jorge nella storia

Lancia un mini sondaggio e chiede ai follower quale sia il momento che ricordano più gradevolmente nella storia dei Gran Premi. Qualcuno ricorda il 2015, la stagione che ha conferito l’ultimo titolo MotoGP a Jorge Lorenzo. Era l’anno della rovente diatriba fra Valentino Rossi e Marc Marquez… e tra i due litiganti il terzo gode. Il maiorchino conquistò il quinto Mondiale in carriera al termine di una stagione vissuta con grande determinazione. “Vero. Non mi arrendo mai“. Anche se la partenza del campione di Tavullia dall’ultima fila a Valencia agevolò l’impresa…

C’è chi poi gli ricorda il sorpasso di Valentino Rossi in Catalunya nel 2009, un week-end che resterà per sempre negli annali della MotoGP. Jorge Lorenzo riconosce la “batosta”, pur consapevole di aver scritto una pagina di storia. “La gara più uguale a livello di competitività piloti / moto. Ha vinto rossi in frenata e con una bricconeria. Un peccato, ma è una gara storica“. Un fan però ricorda la sfida vinta per un soffio da Jorge al Mugello 2016 contro Marc Marquez: “Bellissimo, duello fra due titani con finale inatteso”. In tanti rimpiangono il suo mancato rinnovo con Ducati, “anche a me, un peccato“. Infine un salto nei ricordi, a cominciare da Marco Simoncelli. “Nel bene e nel male Marco era unico. Coraggio talento e personalità. Ci mancherà sempre“. E a Casey Stoner, l’ultimo ad aver regalato un titolo iridato alla Ducati: “Concordo, talento puro“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

2 commenti

corsedimot_15035767
7:19, 4 marzo 2021

Certo Giorgino, certo! Peccato che tutte le gare che hai vinto tu, le abbia vinte perché i tuoi avversari hanno avuto problemi: fisici o di moto nettamente inferiore. Rossi, Stoner e Marquez, ad armi pari, non li avresti MAI battuti.

voiedegarag_15199617
12:55, 3 marzo 2021

Jorge Lorenzo è uno che se di tanto in tanto invece di parlare stesse zitto e con le mani in tasca, finirebbe per sembrare molto più intelligente e simpatico di quel che veramente è.

Ma non ci riesce…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

rodrigo moto3

Moto3 GP Portimao, Prove 2: Gabriel Rodrigo prima della pioggia

MotoGP, Valentino Rossi e Alessio Salucci

MotoGP, Valentino Rossi: il team satellite VR46 è in dubbio

joe roberts moto2

Moto2 GP Portimao, Prove 1: Joe Roberts sul duo KTM Ajo