MotoGP, Joan Mir

MotoGP, Joan Mir: “Marc Marquez non è un extraterrestre”

Joan Mir incassa con ottimismo il 5° posto a Jerez e confida di essere tra i favoriti per il titolo MotoGP. E su Marc Marquez: "Anche lui è umano".

3 maggio 2021 - 14:27

Un solo podio nelle prime quattro gare del campionato MotoGP 2021 per Joan Mir. Il campione in carica ha chiuso il GP di Jerez al 5° posto, ritrovando ai box il suo capotecnico Frankie Carchedi, rimasto a casa nel week-end di Portimao dopo un tampone positivo al Covid-19. “Come abbiamo capito abbiamo sistemato il modo di lavorare in albergo, sistemare tutti i dati. Fuori dai turni era più facile, c’era una videocamera, si parlava costantemente – riassume il tecnico Suzuki -. Durante le sessioni era più difficile, era importante che Joan lavorasse con Tom O’Kane. Io ascoltavo tutto e lasciavo fare“.

Il Mondiale di MotoGP sembra cominciato in salita per Joan Mir, ma Carchedi ritiene che presto avverrà la svolta. “Abbiamo ancora delle cose che non sono ok, siamo vicini dal primo ma siamo partiti dalla quarta fila. Ha un buon passo ma è sempre difficile partire da dietro. Non sono le gare più belle per noi, proviamo a dare il massimo in questo periodo difficile per noi. Dopo le prime cinque o sei gare arrivano per noi piste migliori. Speriamo di restare vicini così da potercela giocare“.

L’analisi post Jerez di Mir

Nella stagione 2020 il maiorchino non sembrava tra i favoriti, almeno fino alla prima metà del campionato. Qualcosa è cambiato nel finale, in concomitanza con la debacle di Fabio Quartararo. La quinta piazza di Jerez è un buon risultato da mettere in cassaforte. “Sappiamo che a Jerez c’è sempre questo problema, soprattutto con le alte temperature. Quando ci si avvicina al pilota davanti è molto difficile fermare la moto… Arriva un momento in cui c’è come un muro e non posso abbassare ulteriormente i tempi. È frustrante, ma non è la prima volta che capita qui“.

4° in classifica MotoGP a -17 dal leader Pecco Bagnaia. Joan Mir non è affatto preoccupato per la corsa al titolo iridato. “Dò il 100% in ogni gara, cercando di fare del mio meglio. Vediamo che ci sono piloti che partono meglio di noi, ma siamo avanti in classifica“, fa notare Joan Mir. Fino a qualche mese fa voleva mettersi a confronto con Marc Marquez, ma al momento il fuoriclasse della Honda non desta preoccupazioni. “Marc molte volte ci ha fatto credere che fosse extraterrestre. E quando vedi che anche queste persone soffrono momenti difficili, è allora che ti rendi conto che anche lui è umano“.

1 commento

makiland
18:35, 3 maggio 2021

Giusto e ponderato, MM è umano, anche se lui pensa di no …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso a Misano

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Yamaha al massimo solo con Quartararo”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi si scusa con i fan: “Vado al massimo, mi dispiace”

motogp marc marquez

MotoGP, Marc Márquez: “La chiave è pormi sempre obiettivi realistici”